Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  GIOVANNI COPIOLI NOMINATO VICE PRESIDENTE FIM

GIOVANNI COPIOLI NOMINATO VICE PRESIDENTE FIM

Un risultato prestigioso e di forte rilevanza

pubblicato


Il Presidente FMI Giovanni Copioli nominato Vice Presidente FIM

Un risultato prestigioso e di forte rilevanza istituzionale per il motociclismo italiano

 

Sabato 3 dicembre il Presidente FMI Giovanni Copioli è stato nominato, durante il Board of Directors della FIM al Palacongressi di Rimini, Vice Presidente della Federazione Internazionale di Motociclismo. Un traguardo particolarmente prestigioso per la Federazione Motociclistica Italiana, che testimonia l'importanza del motociclismo tricolore a livello mondiale. Dopo essere stato confermato venerdì nel Board per un altro quadriennio, Copioli è stato nominato Vice Presidente e ricoprirà questa carica insieme a Ignacio Verneda (Vicario).

Durante l'appuntamento istituzionale è stato nominato il Comitato Esecutivo FIM, di cui fanno parte il Presidente FIM Jorge Viegas, i Vice Presidenti Ignacio Verneda e Giovanni Copioli e il Presidente FIM Asia, Stephan Carapiet. Successivamente Copioli è stato confermato Presidente del Comitato Riconoscimenti FIM e nominato Membro del Comitato Finanze.

L'Assemblea ha visto la nomina anche dei Direttori e dei Membri delle Commissioni FIM, sportive e non. Tutti i componenti proposti dalla Federazione Motociclistica Italiana sono stati nominati.

"È un onore essere stato nominato Vice Presidente della FIM" ha dichiarato il Vice Presidente FIM e Presidente FMI, Giovanni Copioli"Ringrazio il Presidente Jorge Viegas e tutti i membri del Board con i quali proseguirò il mio e nostro lavoro all'insegna della passione e della dedizione. Essere nominato Vice Presidente rappresenta anche una responsabilità nei confronti del mondo del motociclismo in generale, un impegno di vasta portata, entusiasmante e stimolante. Le sfide da portare avanti sono numerose ma la FIM, come la FMI, è sempre in prima linea per curare gli interessi di tutti i motociclisti a livello sportivo, istituzionale e dell'utenza".

 

 

Ufficio Stampa: FMI