Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  ROUND #5 EICMA CAMPIONATO ITALIANO UNDER 23 & SENIOR

ROUND #5 EICMA CAMPIONATO ITALIANO UNDER 23 & SENIOR

Gran finale di piediluco

pubblicato


ROUND #5 EICMA CAMPIONATO ITALIANO UNDER 23 & SENIOR

TUTTO PRONTO PER IL GRAN FINALE DI PIEDILUCO (TR)

 

Start time – Il Campionato Italiano Under23 & Senior Eicma si prepara all’ultima trasferta stagionale in terra Umbra, nella suggestiva Piediluco in provincia di Terni, a breve distanza dalla cascata delle Marmore; un comune che dal 2016 fa parte del club de “I borghi più belli d'Italia”.

L’organizzazione curata dal Motoclub Racing Terni, ha scelto un percorso di 40 Km, con la prova in linea Enduro Test 24MX prevista in località Bonacquisto (della lunghezza di circa 5 Km) ed il Just1 Cross Test a Piediluco a poche centinaia di metri dal paddock, con una lunghezza di circa 4 Km.

Nella tappa precedente di Rufina è tornato al successo nell’Assoluta Roberto Da Canal (Honda Team Specia), che ha duellato fino alla fine con Carlo Minot (TM Team Agon), mentre Tommaso Montanari (Husqvarna Solarys) ha conquistato un meritato terzo posto non lontano dai due.

Nella classe Senior 450 Giuliano Mancuso (KTM Tnt Corse)è ancora in vetta, ma deve guardarsi le spalle dagli attacchi di Mirko Spandre (Gasgas Sissi Racing), arrivatogli davanti nel round precedente.

Roberto Da Canal (Honda Team Specia) è ancora leader della classe Senior 250 4T, con Federico Aresi (Gasgas Sissi Racing) molto vicino e Jacopo Traini (TM Costa Ligure Boano), pronto ad un’affermazione finale.

Nella classe Senior 300 Alberto Capoferri (Gasgas Sissi Racing) se la dovrà vedere con il rivale Michele Musso (Sherco Bike & Co), che dista soli 8 punti.

Nella classe Senior 250 2T Fabio Pampaloni (Beta SGS Racing) e Jonathan Zecchin (Husqvarna), si giocheranno il campionato proprio in terra Umbra, con Guido Conforti (Husqvarna Garaffi Moto) in terza posizione a soli 9 punti dalla vetta.

Filippo Grimani (Beta SGS Racing) nella Senior 125 è pronto alla riscossa dopo il passo falso di Rufina, anche se il vantaggio su Riccardo Celesti (Sherco) e Simone Trapletti (Fantic) è ancora corposo.

Nella classe Junior 450 Lorenzo Bazzurri (Husqvarna Planet Racing) è in fuga con 80 punti con Alessandro Di Gregorio (Beta DG Racing) secondo a quota 62.

Una classe Junior 300 combattutissima con Adriano Bellicoso (KTM DG Racing) e Mirko Ciani (KTM Dozer) a pari punteggio ed Andrea Gheza (Gasgas Sissi Racing) a soli 10 lunghezze dai due.

Carlo Minot (TM Agon) è ancora il leader incontrastato della classe Junior 250 4T, con Riccardo Fabris (Gasgas Sissi Racing) ed Elia Rigo (KTM Zaniolo Moto) ad inseguire.

Giovanni Vezzani (Yamaha) con la sua regolarità conserva il primato nella Junior 250 2T, ma Thomas Grigis (Gasgas GTG Motogamma) è in netta rimonta dopo la vittoria di Rufina.

Nella classe Junior 125 Nicolò Paolucci (KTM Tnt Corse) è stato ancora protagonista nel quarto round conquistando il suo secondo successo stagionale, che lo mantiene al vertice della generale, al secondo posto Lorenzo Giuliani (Beta Entrophy) e terza forza in campionato Federico Trabucco (KTM 3G Factory).

Nella classe Cadetti 125 Manuel Verzeroli (Gasgas Sissi Racing) si è laureato con una prova di anticipo Campione Italiano; ma Luca Colorio (Husqvarna Osellini) e Thomas Bastiani (Fantic Team Specia) sono ancora ai ferri corti per il secondo posto in classifica.

La classe 50 vede al comando Niko Guastini (Beta), il recente infortunio di Simone Cagnoni riapre di fatto la lotta per il secondo posto in campionato, tra Riccardo Pasquato (Beta) e Luca Piersigilli (Beta).

Nella classifica Femminile Aurora Pittaluga (Beta) ha un vantaggio di 9 lunghezze su Sara Traini (Beta) e 11 su Sabrina Lazzarino (Beta), entrambe matematicamente ancora in lizza per la vittoria finale.

Per tutti gli aggiornamenti, i risultati e le informazioni tecniche, potete seguire il nuovo sito enduro.federmoto.it e sui canali social di OffroadProRacing.

#StayTuned

 

Ufficio Stampa: OFF ROAD MEDIA