Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  MOTO CLUB BERGAMO

MOTO CLUB BERGAMO

conquista il titolo Italiano Cadetti 125 con Manuel Verzeroli

pubblicato


A Rufina per il Campionato Italiano Under23/Senior il Bergamo festeggia Verzeroli Tricolore e non solo..!

La quarta prova del Campionato Italiano Enduro U23 e Senior in programma domenica 31 luglio a Rufina ha visto nuovamente protagonisti i piloti del Moto Club Bergamo del Presidente Giuliano Piccinini che ha partecipato alla trasferta toscana per dare il giusto sostegno fisico e morale in una tappa fondamentale per centrare gli obiettivi di inizio Campionato.

Missione compiuta per quanto riguarda la conquista del Tricolore,con una prova d'anticipo, da parte di Manuel Verzeroli ( Pontenossa ) nella categoria Cadetti 125 in sella alla GASGAS 125 dando un'ulteriore soddisfazione a tutti gli uomini del Pontenossa che seguono dalle origini il giovane pilota bergamasco.

Oltre al successo in gara  di Verzeroli hanno centrato il bersaglio grosso anche Andrea Gheza nella Junior 300 ed Alberto Capoferri  nella Senior 300 insieme alle Squadre di Moto Club Under 23 ( Pontenossa) e Senior.

Per entrambe le Squadre anche la leadership di Campionato che renderà  l'ultima prova di Campionato in programma a Piediluco il 18 Settembre veramente da cardiopalma.

A Rufina ovviamente non solo vittorie per il Bergamo, ma anche risultati di assoluto valore come il 2º posto di Federico Aresi con la GASGAS 2504t nella Classe Senior dedicata seguiti dai quarti posti di Simone Cagnoni con la Vent Hm nella Classe 50 e di Simone Trapletti con la Fantic nella Senior 125 e dai sesti posti di Federico Magri con la Beta nella Junior 125, di Daniele Savio con la Beta nella Junior 300 e di Robert Malanchini con la GASGAS 350 nella Senior 450. A ridosso della Top-five anche Walter Rota che conclude in settima posizione nella Senior 300 su GASGAS.

Ora giusto il tempo per una meritata vacanza estiva per prepararsi al meglio per un settembre che si preannuncia infuocato, non solo per il meteo, ma anche per le sfide accesissime dell’enduro nazionale.   

  

Press Office Moto Club Bergamo