Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  Campionato Italiano Regolarità Gruppo 5

Campionato Italiano Regolarità Gruppo 5

La sesta gara organizzata dal Moto Club Polcenigo

pubblicato


Campionato Italiano Regolarità Gruppo 5
La sesta gara organizzata dal Moto Club Polcenigo

Polcenigo, 27 settembre 2021

Va in archivio la stagione agonistica 2021 dei regolaristi italiani.

Il Friuli ha ospitato la sesta e ultima prova del Campionato Gruppo 5 nella località di Polcenigo, in provincia di Pordenone, dove l’omonimo Moto Club presieduto da Giorgio Zuzzi ha organizzato un fine settimana che ha riscosso il consenso dei piloti in gara. 238 quelli al via domenica 26 settembre, quando a partire dalle ore 8,30 hanno percorso, per tre volte, il giro di circa 40 chilometri che li ha portati ad affrontare dapprima un Cross Test molto bello, scorrevole e veloce, piacevole da guidare senza curve molto insidiose, con un terreno aderente che ha consentito loro di esprimersi al meglio; dopodiché si sono cimentati in un Enduro Test piuttosto veloce rispetto allo standard del Gruppo 5, privo comunque di tratti difficili o particolarmente pericolosi in mezzo al bosco.

Sotto la direzione di gara affidata a Lucio Urbano, che si è coordinato con il track inspector Stefano Passeri (assistito per l’occasione da Bruno Barbero), quest’ultima prova è stata animata soprattutto dalle sfide ancora aperte per aggiudicarsi le due classifiche a squadre: alla vigilia della gara di Polcenigo, infatti, al Vaso potevano ambire non solo i portacolori della Regolarità Friuli (in testa con 92 punti), ma anche i piloti del Grumello Benini Vintage B (secondi con 89 punti) e quelli della Scuderia Fulvio Norelli A (terzi con 75 punti), mentre la battaglia per conquistare il Trofeo era ancora più accesa, con ben tre squadre appaiate in vetta a 71 punti (Grumello Benini Vintage A, Gilera Club Arcore e La Marca Trevigiana) e una quarta subito alle loro calcagna con 70 punti (Pantera).

Al termine delle varie sfide agonistiche, le classifiche a squadre della giornata hanno visto la vittoria della Regolarità Friuli nel Vaso (con i piloti Stefano Bosco, Matteo Rubin e Sandro Pivetta) e del Pantera nel Trofeo (con i piloti Massimo Parrini, Enrico Tortoli e Fabio Parrini), risultati che hanno consentito alle stesse compagini di aggiudicarsi, rispettivamente, il Titolo di Campione Italiano 2021 a squadre nel Vaso e nel Trofeo. Particolarmente soddisfatti di questo epilogo si sono dimostrati, durante le premiazioni di fine stagione, il direttore sportivo del Granducato di Toscana, Paola Bocci e il team manager della Regolarità Friuli, nonché rappresentante dei piloti, Alessandro Zamparutti.     

Nella sesta e ultima prova del Campionato Italiano di Regolarità Gruppo 5 si sono aggiudicati la vittoria della propria categoria: Pietro Caccia (Scuderia Grumello Benini Vintage - Rond Sachs) nella A1, Alessandro Degano (La Marca Trevigiana - KTM) nella A2, Fabio Bedussi (RS 77 - Gilera) nella A3, Enrico Tortoli (Pantera - KTM) nella A4, Ivano Mattalini (Pavia - KTM) nella A5, Alfredo Gamba (Careter Imerio Testori - Moto Morini) nella B2, Mirco Rossi (Manzano - Honda) nella B3, Angelo Ceribelli (Gilera Club Arcore - Fantic Motor) nella C1, Luciano Lanci (MP Racing - Fantic Motor) nella C2, Giorgio Sironi (Scuderia Grumello Benini Vintage - SWM) nella C2B, Massimo Parrini (Pantera - Ancillotti) nella C3, Marco Bianchi (Scuderia Fulvio Norelli - Puch Frigerio) nella C4, Giorgio Balzarini (RS 77 - Puch) nella C5, Philipp Sparer (Manzano - Maico) nella C6, Federico Fregnan (Treviso - Fantic Motor) nella D1, Francis Mace (Scuderia Grumello Benini Vintage - Fantic Motor) nella D2, Stefano Bosco (Manzano - Kramer) nella D3, Gianfranco Crivellari (Manzano - Puch) nella D4, Matteo Rubin (Manzano - KTM) nella D5, Paolo Giulietti (Scuderia Fulvio Norelli - KTM) nella D6, Giorgio Volpi (Imperia - Accossato) nella X1, Alessio Migliorini (Montagna Pistoiese Extreme - Kram-it) nella X2, Ivo Zanatta (Trieste - KTM) nella X3, Andrea Purinan (Manzano - Honda) nella X4, Mauro Sant (Tagliamento - KTM) nella X5, Marco Cornelli (Pavia - Moto Morini) nella X6, Cristian Ferro (RS 77 - Sherco) nella E2 e Mirko Marone (Chieve - HM) nella T80RS.

Particolarmente combattute, alcune decise sul filo dei centesimi di secondo, sono state le sfide per conquistare la vetta delle classi A1 (con Roberto Cancelli alle spalle di Caccia per un secondo e 85), A3 (con Marco Taviano alle spalle di Bedussi per un risicatissimo 0,66), B2 (con l’evergreen Alessandro Gritti alle spalle di Gamba per soli 20 centesimi di secondo), C5 (con Valter Testori alle spalle di Balzarini per 8,14), D2 (con Sandro Pivetta alle spalle di Mace per un secondo e 72), D6 (con Giuliano Morbidoni alle spalle di Giulietti per 10 secondi e 1 centesimo) e X1 (con Fabio Zandonà alle spalle di Volpi per soli 3,04).

I risultati di giornata hanno completato il quadro dei Campioni Italiani 2021: Pietro Caccia (A1), Alessandro Degano (A2), Roberto Perere (A3), Alberto Zanvettor (A4), Ivano Mattalini (A5), Alessandro Gritti (B2), Marco Candiotto (B3), Angelo Ceribelli (C1), Luciano Lanci (C2), Giorgio Sironi (C2B), Massimo Parrini (C3), Marco Bianchi (C4), Valter Testori (C5), Marco Calegari (C6), Federico Fregnan (D1), Francis Mace (D2), Stefano Bosco (D3), Maurizio Bettini (D4), Matteo Rubin (D5), Paolo Giulietti (D6), Giorgio Volpi (X1), Alessio Migliorini (X2), Osvaldo Armanni (X3), Andrea Purinan (X4), Franco Felci (X5), Marco Cornelli (X6), Valentina Uccello (Lady), Francesco Zampatti (E1), Alessandro Guerra (E2) e Mirko Marone (T80RS).

Il Trofeo Sachs 50 ha visto premiati i piloti Pietro Caccia (primo), Antonio Grassetti (secondo) e Giuseppe Signorelli (terzo), mentre quello riservato ai Sachs 125 ha visto premiati i piloti Giorgio Sironi (primo), Alessandro Degano (secondo) e Fabio Parrini (terzo).

Gentlemen riders 2021 sono stati nominati: Alberto Gennaro, Marco Bianchi, Massimo Raselli, Alessandro Pierannunzi, Fabio Majuri e Mauro Sant.

Premi speciali, offerti dagli sponsor tecnici del Campionato Italiano Regolarità Gruppo 5, sono stati consegnati ai seguenti piloti: Filippo Poggi (in sella alla sua GDK) e Marco Cornelli (su Moto Morini) hanno ricevuto i due treni di gomme offerti da Anlas Italy, mentre Massimo Riva si è aggiudicato il bellissimo borsone offerto da 24MX nell’inedito torneo di freccette che si è svolto nel tardo pomeriggio di sabato 25, al termine delle Operazioni Preliminari.   

Concluse le premiazioni, che si sono svolte alla presenza del Sindaco di Polcenigo, Mario Della Toffola, in collaborazione con il preziosissimo segretario Alessandro Bravin e l’efficientissimo vice presidente Massimiliano Viel, applausi e ringraziamenti sono stati tributati al gruppo di lavoro FMI coordinato da Francesco Mazzoleni, al promoter media Soloenduro coordinato da Enzo Danesi e al gruppo dei cronometristi italiani coordinato da Patrizio Tassi, rinnovando l’appuntamento con il Campionato Italiano di Regolarità Gruppo 5 al 2022.

Nel frattempo, ai piloti iscritti al FIM Enduro Vintage Trophy è stato detto un semplice arrivederci a fra pochi giorni: dal 20 al 23 ottobre, infatti, ci si vedrà all’Isola d’Elba per l’inedita proposta agonistica ideata dalla Federazione Internazionale di Motociclismo (FIM) e affidata ufficialmente al Moto Club Isola d’Elba.   

 

Ufficio stampa Soloenduro Daniela Confalonieri
ph: Danesi Enzo e Anderea