Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  CAMPIONATI NAZIONALI ENDURO 2021

CAMPIONATI NAZIONALI ENDURO 2021

le squadre che hanno calcato i podi del 2021

pubblicato


CAMPIONATO A SQUADRE
CAMPIONATI NAZIONALI ENDURO 2021

Pochi ne parlano, ma un Campionato non esisterebbe senza le squadre

L’enduro è una di quelle discipline a carattere individuale che però ha comunque dei risvolti collettivi, mi spiego meglio, ogni pilota in gara è da solo con la suo moto ed alla fine della giornata/campionato ottiene una posizione in classifica che rispecchia la sua performance durante la manifestazione; Allo stesso tempo però ogni pilota appartiene ad un Motoclub che a sua discrezione può iscrivere o meno una squadra di massimo quattro piloti, che in base a come si sono comportati i suoi membri potrà o meno essere premiata alla fine della giornata/campionato. Ogni pilota in base alla sua posizione in classifica ottiene un punteggio, la somma dei punteggi dei tre migliori piloti appartenenti alla squadra darà il punteggio di squadra.

All’interno di ogni campionato è possibile iscrivere la propria squadra e molti motoclub non si fanno scappare questa occasione e reclutano i migliori piloti della nazione per fare in modo di portare sul primo gradino del podio la propria bandiera e dare prestigio al proprio nome; Uno dei motoclub che da anni schiera una delle squadre più forti d’Italia e non solo, è il Motoclub Sebino. Il presidente Costante è molto legato al prestigio del suo storico Club e per questo seleziona con estrema attenzione i campioni i propri piloti di punta creando una macchina da punti perfetta, non è infatti un caso che da 5 anni a questa parte la vittoria del campionato a squadre nel campionato degli Assoluti d’Italia è di sua appartenenza.

Anche in questo 2021 la vittoria è stata del Sebino e dei suoi piloti che a colpi di acceleratore si sono imposti su tutte le altre squadre; Con 490 punti totali si sono posizionati sul tetto d’Italia ed hanno relegato in seconda posizione una squadra con la S maiuscola dato che racchiude al suo interno alcuni tra i migliori professionisti della disciplina e da anni dà filo da torcere a tutti i team che le si schierano contro, le Fiammo Oro della Polizia di Stato che conquistano 424 punti. Attardati di soli 4 punti troviamo il Motoclub Lago d’Iseo, altra squadra con fior fiore di campioni al suo interno. Grazie alle performance di Gian Luca Martini, Deny Philippaerts, Davide Guarneri, Lorenzo Staccioli, Thomas Grigis, Patrick Grigis e Nicola Recchia il Motoclub Sebino ha raggiunto questo importante risultato. Le Fiamme Oro hanno schierato tre grandi campioni, Thomas Oldrati, Matteo Cavallo e Maurizio Micheluz mentre tra le file del Lago d’Iseo per quest’anno abbiamo Samuele Bernardini, Daniele Del Bono, Manolo Morettini, Rudy Moroni e Simone Cristini.

L’italiano Under 23 ha anche lui la sua classifica riservata ai Motoclub e quest’anno il Club con i migliori piloti al di sotto dei 23 anni è stato il GAERNE, che con i suoi 261 punti si è imposto sulla seconda squadra in classifica quella del M.C. Bergamo (248 punti) e sulla terza il Motoclub Pavia (231 punti). Una vittoria schiacciante frutto di un’attenta ricerca e studio dei giovani piloti italiani che si sono rivelati tra i promettenti; La squadra veneta ha ottenuto questo bellissimo risultato grazie alle performance di Filippo Colarusso, Davide Pellizzaro, Davide Mei, Elia Rigo e Luca Colorio. I portacolori del Bergamo che hanno portato il titolo di vice campione d’Italia alla propria squadra sono stati Federico Magri, Luca Filisetti, Andrea Gheza, Lorenzo Bernini e Manuel Verzeroli. Lo storico motoclub Pavia ha schierato le sue punte di diamante: Gabriele Pasinetti, Enrico Zilli, Alessandro Guerra, Silvestro Silvi e Nicolò Paolucci.

I rappresentanti del M.C.Bergamo si sono classificati primi all’interno della categoria Motoclub del campionato Italiano Senior prendendosi la rivincita per i loro colleghi della Junior. Grazie ai loro 234 punti totali si sono ampiamente meritati questa vittoria, in seconda posizione con un punteggio di 207 troviamo gli alfieri del Motoclub Pavia mentre in terza piazza si colloca il Motoclub Intimiano Noseda con 163 punti. Se vincere un campionato a livello individuale è difficile farlo nella categoria Motoclub lo è ancora di più, le variabili che possono portare ad un successo/fallimento si moltiplicano e riuscire a prevedere e trovare i piloti migliori per comporre la propria squadra è qualcosa di complesso; Un infortunio al pilota o alla moto possono pregiudicare il risultato come del resto anche l’intromissione di un pilota all’interno della categoria di un membro della squadra che “ruba” dei punti preziosi. Il Bergamo ha, dunque, selezionato dei bravissimi piloti e ha avuto anche la fortuna che tutto andasse per il verso giusto, infatti, ha vinto ogni singola giornata di campionato; Coloro che hanno permesso questa vittoria sono stati Federico Aresi, Robert Malanchini, Nicola Piccinini, Nicola Pirletti e Simone Trapletti. Il motoclub Pavia ha messo in campo una grande squadra composta da Nicolò Bruschi, Nicolò Scarpelli, Marco Pietranera, Maycol Agnelli e Giorgio Viglino. Gli alfieri dell’Intimiano Noseda per questo 2021 sono stati Alessandro Esposto, Francesco Montanari, Alessandro Scandella, Jacopo Cerutti e Andrea Bassi.

Come si sono comportate le squadre Major in questo 2021? Il motoclub Ragni Fabriano si è imposto su tutte le 12 squadre iscritte con un totale di 286 punti accumulati durante tutte le 5 giornate di gara del campionato. Il Caerevetus ottiene la seconda piazza con 264 punti totali mentre il GAERNE si colloca in terza posizione grazie ai suoi 251 punti. La squadra del Ragni Fabriano ha schierato dei piloti di grande talento e che da anni hanno fatto della velocità la loro caratteristica ovvero Sergio Bazzurri, Roberto Bazzurri, Lucio Chiavini, Marco Rughi, Massimiliano Luzi, Riccardo Cantenne e Andrea Prataiola. Per accaparrarsi la seconda piazza il Caerevetus ha chiamato in campo Ubaldo Mastropietro, Mirko Incaini, Simone Girolami, Fabio Romaniello e Alberto Teofili. La squadra del GAERNE ha puntato su Matteo Zecchin, Enrico Lorenzin, Fabio Benetti, Daniele Rebellato, Marco Luvisetto, Eugenio Dalsasso e Francesco Simioni per raggiungere la terza piazza in questa classe.

Anche i  più piccoli in campo hanno la possibilità di giocare in squadra e portare in alto i nomi del loro club. Il motoclub GAERNE si prende la prima posizione grazie ai 304 punti che i suoi giovani campioni hanno conquistato a suon di tempi d’eccezione all’interno della speciali di tutto l’intero campionato. In seconda posizione troviamo il gruppo delle Fiamme Oro della Polizia di Stato che ha accumulato un totale di 294 punti, infine in terza piazza debutta il Team Cello 555, che al suo primo di attività si porta a casa 243 punti. Il GAERNE è riuscito a scovare delle grandi piccole “manette”, delle giovani promesse che ci faranno vedere grandi in futuro. Riccardo Pasquato, Davide Mei, Nicholas Tomasi, Gennaro Utech, Simone Beccari e Cesare Mancini Alunno hanno formato il dream team che li ha portati ad essere il motoclub più veloce del campionato Italiano Minienduro. Il Team delle Fiamme Oro si è avvalso delle prestazioni di Valentino Corsi, Massimo Lorenzi, Mattia Cagnoni, Tommaso Roccato e Alessio Berger. Il neonato Team Cello 555 ha schierato i suoi piloti più performanti, vale a dire Andrea Surini, Cristian Marioli, Evan Moschetti e Filippo Meni.

Strategia, fortuna e talento sono le principali componenti che portano un motoclub a trionfare sugli altri; come del resto lo sono anche delle vittorie individuali. Questo 2021 ha giocato a favore di alcune squadre e a sfavore di altre ma la ruota della fortuna gira e quella artigliata dell’enduro non fa eccezione. Per sapere che cosa ha in serbo il 2022 non ci resta che aspettare l’inizio dei campionati nazionali e scoprire quali novità il “mercato” piloti ci ha riservato.

Martina Riboni
Soloenduro.it