Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  ASSOLUTI D'ITALIA 2021

ASSOLUTI D'ITALIA 2021

Riassunto di una stagione

pubblicato


ASSOLUTI D'ITALIA STAGIONE 2021
Parte Prima
Passirano (BS) - Custonaci (TP) - PIediluco (TR)

La storia è un susseguirsi di eventi che in maniera ciclica sono destinati a ripetersi ed ironia della sorte anche per questo 2021 la prima tappa degli Assoluti d’Italia ha rischiato di essere annullata a causa della situazione pandemica che stiamo vivendo, tuttavia l’uomo impara in fretta e, dopo un anno di restrizioni e di apprendistato, ha appreso come portare avanti i propri eventi in sicurezza e quindi che la stagione 2021 abbia inizio!

La prima tappa prende il via proprio dove sarebbe dovuta iniziare la stagione 2020, a Passirano domenica 7 Marzo! Ad attendere gli oltre 300 piloti iscritti è una gara ricca di prove speciali, nello specifico 5 prove, 3 cross test, 1 enduro test ed 1 extreme test, il tutto all’interno di un giro ad otto, ovvero composto da due anelli che i piloti iscritti agli assoluti hanno ripetuto 4 volte mentre quelli iscritti alla Coppa Italia 3 volte e mezzo. Una giornata che sulla carta si presenta essere all’altezza della nomea del campionato, che da anni regala gare degne di un campionato di livello mondiale, d’altronde quando la creme de la creme dell’enduro si iscrive al campionato non puoi far altro che essere all’altezza delle aspettative. Si riprende proprio da dove ci eravamo lasciati nello strambo 2020, ovvero con la lotta dei due inglesi, Brad Freeman e Steve Holcombe, che ci lasciano con il fiato sospeso fino all’ultima speciale; ad avere la meglio è Steve Holcombe che per un battito di ciglia si impone sul compagno di squadra Brad Freeman; in terza posizione assoluta, distaccato di poco meno di 10 secondi, Macdonald Hamish.

Nella classe 125 2t una strana coppia si impone sugli avversari, Davide Guarneri in sella alla Fantic 125 2t, fa il suo debutto in questa categoria dopo qualche anno passato in sella a cilindrate più “importanti”; un progetto nuovo ed interessante propostogli dal suo team Manager Simone Albergoni, il quale si affida all’esperienza del suo pilota per portare avanti lo sviluppo di questa cilindrata all’interno del marchio Fantic. Il miglior interprete della 250 2t è stato Lorenzo Macoritto, che interpretando al meglio la sua TM pone le basi per una florida stagione di gare. Grande ritorno di Rudy Moroni che con la sua Ktm 300 2t si impone sui suoi compagni di categoria grazie ad una bellissima performance. Nella 250 4t il miglior pilota è Matteo Cavallo che trova subito il giusto feeling con la sua TM, per essere la loro prima volta assieme è andata molto bene.  Alex Salvini recupera bene gli infortuni della passata stagione o per lo meno maschera bene il dolore e come suo solito porta a casa una bellissima prima posizione nella 450 4t. All’interno della Junior è Matteo Pavoni ad essere il migliore, che oltre a vincere la categoria si porta a casa la soddisfazione di essere stato il miglior pilota italiano. Nella Youth Kevin Cristino fa cantare il suo Fantic 125 2t e si impone su Daniele Delbono anche lui con Fantic 125 2t.

 

Archiviata la prima tappa è tempo di passare alla seconda che viene ospitata dalla località di Custonaci, bellissima cittadina della Sicilia che non si accontenta di portare in scena una singola tappa e quindi oltre alla seconda giornata di gara ospita anche la terza; due giorni di puro fuoristrada nei bellissimi sentieri siciliani. Tre prove speciali, un cross test, un enduro test ed un extreme test per dare un po’ di pepe a queste due giornate di gara, ognuna della durata di 4 giri per un totale di 188 km. Will Ruprecht si era fatto vedere nella prima tappa di campionato ed ora, in questa prima giornata di gara, si impone sugli avversari vincendo l’assoluta con un distacco di poco meno di venti secondi su Matteo Cavallo mentre Thomas Oldrati, assente alla prima tappa per via di un infortunio, torna in gara alla grande portandosi a casa la terza posizione assoluta. Davide Guarneri continua a dominare la classe 125 2t, così come Lorenzo Macoritto continua il suo dominio nella 250 2t grazie all’ottima interpretazione della sua TM, anche Matteo Cavallo si ripete e porta casa la vittoria nella 250 4t . Cambia il pilota ma il team rimane lo stesso, Thomas Marini, del team di Boano si porta a casa la vittoria della 300 2t. Un ritorno in grande stile quello di Thomas Oldrati, che oltre al terzo gradino del podio nell’assoluta si porta a casa la vittoria nella 450 4t. Matteo Pavoni si riconferma anche questa volta il miglior pilota della Junior mentre la Youth vede come suo leader per questa prima giornata Fabris Riccardo e la sua Fantic 125 2t.

La Sicilia si rivela essere una regione fortunata per il neozelandese Will Ruprecht che ripete la bellissima vittoria ottenuta nella prima giornata di gara anche in questo day 2, anche Matteo Cavallo si ripete confermando la seconda posizione assoluta e la vittoria della 250 2t, a concludere il podio dell’assoluta troviamo Lorenzo Macoritto che oltre a vincere di nuovo nella 250 2t fa in modo che il podio dell’assoluta sia interamente colorato di azzurro, azzurro TM nello specifico. La 125 viene vinta ancora una volta da Davide Guarneri in perfetta sintonia con la piccola Fantic. Thomas Marini si ripete portandosi di nuovo a casa la vittoria nella 300 2t. Thomas Oldrati non riesce a confermare il podio nell’assoluta tuttavia riconferma la vittoria nella classe riservata alle 450 4t. Nella Junior vediamo nuovamente Matteo Pavoni come suo vincitore come anche nella Youth, infatti, Riccardo Fabris si porta casa una seconda vittoria di classe portandosi a casa punti importanti per il campionato che si svolto solo per un terzo e che non vede l’ora di dare il via alla quarta tappa.

Come per la trasferta siciliana anche per quella in provincia di Terni sono previste due giornate di gare consecutive, una prima giornata dove dare tutto per piazzare il più in alto possibile l’asticella e la seconda giornata per provare a migliorarsi e portare a casa un risultato ancora migliore. Anche per queste due giornate di gare sono state predisposte tre prove speciali, una per tipologia, tutte volte a dimostrare la bravura dei piloti iscritti alla gara. Quattro giri, tre prove speciali e 180 km di enduro incoronano Brad Freeman vincitore assoluto della prima giornata di gara; Thomas Oldrati si accaparra la seconda piazza mentre Andrea Verona riesce, finalmente, a trovare il giusto feeling con la sua GASGAS 250 4t, conquistando il terzo gradino del podio per la classe assoluta e la prima vittoria di stagione nella sua classe. La 125 sembra avere un unico vincitore per questo 2021 ed il suo nome è Davide Guarneri, infatti, anche in questa occasione è il vincitore di questa categoria. Lorenzo Macoritto si porta a casa la quarta vittoria stagionale nella 250 2t, Gianluca Martini conquista la prima vittoria stagionale interpretando magistralmente la sua Beta 300 2t. Grazie alla seconda posizione nella classifica assoluta Thomas Oldrati riesce a conquistare anche la vittoria della 450 4t. Se all’interno della Junior Matteo Pavoni continua indisturbato a condurre i giochi, vincendo nuovamente la classe, nella Youth Lorenzo Bernini si accaparra la prima vittoria stagionale.

Dopo un cambio gomme ed una bella notte di riposo si riparte per la seconda giornata di gare a Piediluco. Will Ruprecht trae vantaggio dall’esperienza della prima giornata di gara e si porta a casa la vittoria assoluta relegando in seconda posizione Matteo Cavallo ed in terza Brad Freeman. Ancora una volta il miglior pilota in sella ad una 125 2t è Davide Guarneri mentre Lorenzo Macoritto vince nuovamente la 250 2t. Gianluca Martini si porta a casa la seconda vittoria stagionale riconfermando l’ottima performance fatta registrare nella giornata precedente. Matteo Cavallo si riprende la prima posizione all’interno della 250 4t rilegando in seconda posizione Andrea Verona. Thomas Oldrati e la sua Honda 450 4t formano una coppia fortissima e grazie alle solide performance in tutte le speciali si riconfermano i migliori della propria categoria (450). La stagione perfetta di Matteo Pavoni viene interrotta da un ritiro e la prima posizione viene conquistata da Manolo Morettini e la sua Ktm 250 4t. Daniele Delbono nella notte ha trovato l’ispirazione e grazie ad una conduzione eccelsa della sua compagna a due ruote si porta a casa la vittoria nella Youth.

 

Martina Riboni
Soloenduro.it

Ph: Giovanni Chillemi Italiano Enduro