Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  Campioni del Mondo Enduro 2021

Campioni del Mondo Enduro 2021

Verona e Pavoni dei Pata Talenti Azzurri FMI

pubblicato


Verona e Pavoni dei Pata Talenti Azzurri FMI
Campioni del Mondo Enduro 2021

Il conclusivo appuntamento stagionale del Mondiale Enduro disputatosi in Francia a Langeac ha incoronato i giovani piloti coinvolti nel progetto Pata Talenti Azzurri FMI. A suggellare un 2021 da incorniciare, Andrea Verona si è laureato per il secondo anno consecutivo Campione del Mondo Enduro 1 e terzo della top class EnduroGP, con Matteo Pavoni primatista del Mondiale Enduro Junior a precedere un altro giovane pilota supportato dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack, Lorenzo Macoritto. Una stagione impreziosita dai successi proprio di Macoritto e Pavoni rispettivamente nella Coppa del Mondo Junior 1 e 2, senza dimenticare il contributo dei tre Pata Talenti Azzurri FMI alla causa della Maglia Azzurra alla trionfale Sei Giorni: Andrea Verona con la conquista del World Trophy insieme a Matteo Cavallo, Davide Guarneri e Thomas Oldrati, gli stessi Pavoni e Macoritto più Manolo Morettini nel Junior Trophy.

Presentatosi a Langeac al comando della classifica di campionato, Andrea Verona ha completato l'opera con due vittorie nella Enduro 1 e, già al termine della giornata di sabato, laureandosi Campione del Mondo 2021. Per il portacolori GASGAS Factory si tratta del quarto titolo mondiale in cinque anni dopo le precedenti affermazioni nella Youth (2017), Junior (2019) e sempre nella Enduro 1 (2020), ottenendo oltretutto la terza posizione di campionato nella EnduroGP con un sesto ed un secondo posto nelle due giornate del Gran Premio di Francia, avendo così ragione di Will Ruprecht.

I successi continui dei Pata Talenti Azzurri FMI sono proseguiti nella Junior con l'1-2 a firma Matteo Pavoni e Lorenzo Macoritto, coppia del TM Boano Factory Team. Con 217 punti frutto di 5 vittorie ed altri 7 podi, Pavoni si è laureato Campione del Mondo Enduro Junior 2021, conquistando con 11 successi in 12 round l'affermazione della Coppa del Mondo Junior 2. Vincitore domenica a precedere il proprio compagno di squadra, Macoritto ha concluso al secondo posto nel Mondiale Enduro Junior con 5 vittorie e 4 podi all'attivo, festeggiando tuttavia il successo della Coppa del Mondo Junior 1 con 9 primi posti ed altri 3 podi.

Sempre nella Junior, tra i Pata Talenti Azzurri FMI presenti in Francia anche Manolo Morettini (Proracingsport KTM Farioli, 15° e 17° con un 7° ed un 8° della Junior 1), Enrico Zilli (True Adventure Offroad Academy Factory Team, 17° e 12° con un 9° ed un 8° EJ2) e Claudio Spanu (Osellini Moto Husqvarna, 18° e 20° con un 9° ed un 11° della EJ1). Vice-Campione Europeo con la conquista del titolo continentale Junior 2, anche Enrico Rinaldi (GASGAS GTG Motogamma) ha preso parte all'impegnativa trasferta d'oltralpe con un 22° posto sabato (10° Junior 2) ed un ritiro l'indomani a causa di una caduta.

Nel Mondiale Enduro Youth si è messo in mostra un altro giovane Pata Talento Azzurro FMI, Kevin Cristino (Fantic d'Arpa Racing). Per meno di 1" ha perso la seconda posizione di campionato da Harry Edmondson, portando a termine la stagione al terzo posto con 10 podi in 12 gare. Hanno fatto esperienza nel palcoscenico iridato altri due giovani piloti coinvolti nel progetto come Riccardo Fabris (Fantic Jet Racing, due volte 6° a Langeac) e Daniele Delbono (Fantic Factory Team E50 Racing), nono ed undicesimo nelle due giornate del Gran Premio di Francia.

Cristian Rossi, Direttore Tecnico Enduro FMI: "Un weekend più che positivo a compimento di una stagione da incorniciare. Andrea Verona ha conquistato per il secondo anno consecutivo il titolo Mondiale Enduro 1, classificandosi contestualmente terzo nella EnduroGP. A Langeac ha portato a termine una super annata, con questi successi che vanno ad aggiungersi alla trionfale Sei Giorni. Sabato, nonostante la tensione di dover ancora chiudere i giochi-campionato della E1, ha conquistato la vittoria, riuscendo a ripetersi l'indomani rispondendo agli assalti di Will Ruprecht per garantirsi anche la top-3 di campionato della EnduroGP. Nella Junior, Matteo Pavoni e Lorenzo Macoritto sono stati autori di una grande stagione, mostrandosi forti e competitivi per tutto l'arco del campionato. Alla fine a spuntarla per il titolo è stato Matteo, con Lorenzo che ha vinto la conclusiva giornata affermandosi al top della Junior 1. Nella Youth, per poco meno di 1" di fatto Kevin Cristino ha perso il secondo posto di campionato, ma ha dimostrato grandi cose in un 2021 vissuto in crescendo. Dei risultati che ci fanno ben sperare per l'anno prossimo, anche per Riccardo Fabris e Daniele Delbono, quest'ultimo al suo debutto a tempo pieno nel Mondiale."