Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  FANTIC JET RACING

FANTIC JET RACING

HARRY EDMONDSON SI INFORTUNA ALLA MANO DURANTE IL GP DI ESTONIA

pubblicato


HARRY EDMONDSON SI INFORTUNA ALLA MANO DURANTE IL GP DI ESTONIA

Lo scorso fine settimana si è corso il terzo round della stagione 2021 del Mondiale di Enduro. Il paesino di Kuressaare, nell'isola di Saaremaa, ha ospitato il GP di Estonia ed il Motoclub Remoto ha disegnato tre prove speciali apparentemente facili e poco tecniche ma che hanno reso la vita difficile a tutti i piloti partecipanti.

La difficoltà maggiore è stata nell'Enduro Test dove buche e sabbia hanno messo in crisi anche i nostri due piloti. Buche e terreno duro dentro la pista di motocross nel Cross Test e velocità e polvere sono state invece le caratteristiche del Extreme Test.

Purtroppo il weekend di Harry Edmondson non è andato come pianificato, durante il Day One il nostro pilota inglese si è infortunato alla mano destra e per tutto il fine settimana ha stretto i denti riuscendo a portare a fine gara sotto la tende del team Fantic JET Racing qualche punto per continuare a sperare nel titolo della classe Youth.

Un weekend impegnativo anche per Riccardo Fabris, il pilota italiano ha dimostrato tutta la sua grinta e tenacia e con il passare delle prove speciali ha sempre migliorato i suoi tempi.

Il Campionato Mondiale FIM EnduroGP non si ferma e si trasferisce a Skovde per

disputare venerdì 23 e sabato 24 luglio il GP di Svezia.

Stefano Pelissero
"Siamo molto dispiaciuti per Harry Edmondson e per l'infortunio alla mano che ha compromesso l'esito del weekend di gara. Nonostante un forte dolore il pilota inglese ha corso entrambe le giornate di gara raccogliendo qualche punto prezioso. Riccardo Fabris invece ha trovato qualche difficoltà di troppo ma ha cercato sempre di migliorare e ha ascoltato tutti i nostri consigli. Complimenti

Harry Edmondson
"Purtroppo queste sono le gare. A volte si festeggiano le vittorie e i podi e a volte si deve cercare di ottenere il miglior risultato possibile Questo infortunio non ci voleva, speriamo di recuperare per il GP di Svezia".

Riccardo Fabris
"Un fine settimana impegnativo ma mi è servito per capire come si guida forte nella sabbia e nelle buche profonde. Ora andiamo in Svezia dove incontreremo ancora altri terreni totalmente diversi da quelli che solitamente troviamo in Italia."