Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  TROFEO ENDURO HUSQVARNA: IL CHIANTI NON MENTE

TROFEO ENDURO HUSQVARNA: IL CHIANTI NON MENTE

GARA MEMORABILE A RUFINA, CON UN PERCORSO DA FAVOLA

pubblicato


TROFEO ENDURO HUSQVARNA: IL CHIANTI NON MENTE

GARA MEMORABILE A RUFINA, CON UN PERCORSO DA FAVOLA E UN VERO ESERCITO DI VOLONTARI A DARE MAN FORTE

Il Trofeo Enduro Husqvarna ha ormai una lunga storia alle spalle, ma ci sono giornate che restano impresse nella memoria, come il weekend di gara disputatosi lo scorso 5 e 6 giugno a Rùfina sui colli fiorentini, durante il quale gli astri si sono tutti allineati per regalare forti emozioni ai 176 piloti al via di questa quarta tappa dell’edizione 2021.

Tutto quello che l’organizzazione poteva fare, lo ha fatto. Il M.C. Colli Fiorentini è stato impeccabile, predisponendo l’ampia area degli impianti sportivi per hospitality, sponsor zone e paddock, e tracciando un giro gara favoloso. Grande supporto è arrivato anche da parte delle autorità locali, capitanate dal sindaco Vito Maida, e dal piccolo esercito di volontari formatosi per dare man forte, con i ragazzi del MC 222 e quelli del Branco del Chianti, che hanno “oliato” i cardini della gara in maniera perfetta.

Il meteo soleggiato ha esaltato la bellezza del percorso immerso nei paesaggi toscani, con una linea molto tecnica da affrontare dosando con attenzione le energie. Il fettucciato, allestito su un pratone in contropendenza con due settori uguali per dimensione divisi da una macchia di alberi, si sviluppava per metà all’interno di un bellissimo e fitto bosco con tratti veloci e tecnici. Tre i giri previsti, per un totale di 53 km e 6 prove speciali di vero enduro.

Come di consueto il paddock del Trofeo è stato particolarmente animato, grazie alla presenza del corner WP Suspension per l’assistenza ai piloti in gara curato da MDG Suspension, il corner Michelin e il corner Motorex, curato da Enrico Luzzo di Innteck, che ha anche arricchito i podi di giornata regalando a tutti i vincitori un kit di integratori 226ERS. Ciliegina sulla torta, grazie all’area messa a disposizione dall’amministrazione comunale, è stato possibile allestire un “bike park” per testare le eMTB Husqvarna Bicycles, portate per l’occasione da Bikes&Wheels.

Per quanto riguarda i risultati di gara, la Top Class è andata ancora una volta ad Andrea Castellana, imbattuto fin qui, mentre la AH (fino a 125 cc 2T) va ad Alessandro Tosana che può già festeggiare il titolo campione 2021 per l’assenza dei suoi più diretti inseguitori Luca Paganelli e Davide Nicoli. Ancora aperte invece le altre classi, dove si sono imposti Filippo Alutto nella BH (fino 250 2T), Mattia Carpi nella CH (oltre 250 2T) che superando Francesco Cailotto tiene accesa la sfida per il titolo, Edoardo Alutto nella DH (fino a 250 4T), l’imbattuto Omar Chiatti nella EH (oltre 250 4T), Flavio Petrogalli nella Veteran, Elio Cambria nella Iron, Ennio Bini nella Super Iron. Tra le concessionarie vince Bike&Co, che allunga in classifica su Osellini Moto.

Quanto ai Challenge interni al Trofeo, il Challenge Michelin è stato vinto da Omar Chiatti (che si è portato a casa anche i 20 punti validi per il Trofeo perché ha vinto la classe riservata alle 450) e da Edoardo Alutto, che ha preceduto Christian Angella. Il Challenge Motorex Italia dedicato a Nanni Tamiatto è stato vinto da Elio Cambria.

Una lunga pausa attende ora i piloti prima della quinta ed ultima gara stagionale, che si svolgerà il 17 ottobre a Bibione. Qui oltre ai punti di giornata saranno in palio quelli del bonus, che daranno ulteriore pepe alle avvincenti sfide ancora in corso! Il titolo di Campione Husqvarna 2021 si deciderà solo all’ultimo metro di speciale.

Per ulteriori info sul Trofeo Enduro Husqvarna: www.trofeoendurohusqvarna.com.