Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  MARIO BERGNA

MARIO BERGNA

Riposa in pace

pubblicato


Quando perdi un padre non ti restano parole:
qualsiasi cosa si perde nella calma piatta che hai dentro.

Mario Bergna è stato il padre di tutti noi del Gilera Club, anzi era il Gilera Club. Come non esserlo quando, nel dopoguerra, ha iscritto parenti e amici pur di far numero e tenere in piedi il sodalizio.

Per lui il Motoclub veniva prima anche dell’Inter, dove aveva rischiato di militare ancora quando si chiamava l’Ambrosiana. Anche se l’Inter giocava al mercoledì, non disertava mai il nostro appuntamento settimanale. Eravamo tutti suoi figli e al mercoledì non poteva mancare per sapere quello che combinavamo, come un buon padre vuole tutti a tavola per cena. E non perdeva mai di vista i suoi figli, nemmeno quando ha cresciuto bambini prodigio e poi ha dovuto affidarli alle cure di altri Motoclub più organizzati per portarli ai livelli che si meritavano. Ha sempre accolto con la stessa cura piloti di altre squadre che gli venivano affidati per una gara o per una Sei Giorni.

Per noi è stata una fortuna avere un Padre così: a volte burbero, ma sempre affettuoso, sempre premuroso e di sprone a non lasciarsi mai andare. La moto da fuoristrada è una scuola di vita e per lui è imperativo portare la moto al parco chiuso, la gara va terminata, perché va così anche la vita.

Ora mi accorgo che scrivendo il passato dei ricordi e il presente della sua presenza stridono nella sintassi del periodo: Mario ci ha lasciati, ma è presente.

Qualsiasi ricordo, qualsiasi frase di circostanza in questo momento suonano a vuoto nella calma piatta che si ha dentro quando perdi il Padre.

Da oggi siamo noi quelli “grandi” della famiglia e da adesso la famiglia è sulle nostre spalle.

Non sarà un peso se saremo in grado di portarla avanti con lo stesso affetto che Mario ha avuto per noi.

Riposa in pace, Mario.

 

Paolo Popol Sala

Tutta la Redazione di soloenduro si unisce al cordoglio