Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  I RISULTATI DEL CAMPIONATO ITALIANO E-BIKE ENDURO

I RISULTATI DEL CAMPIONATO ITALIANO E-BIKE ENDURO

ROUND #6 – BIBBIENA (AR) DOMENICA 15 NOVEMBRE

pubblicato


Final round in Toscana a Bibbiena, una prova bellissima voluta dagli organizzatori, spostando la location iniziale per andare più verso il centro Italia. Due speciali molto tecniche, con belle salite e discese, che hanno messo a dura prova la tenuta dei concorrenti e anche dei loro mezzi sui tre giri disputati. 

Un campionato che è andato in crescendo dopo la prima gara di Ponte dell’Olio ad agosto. 6 eventi su diversi tipi di terreno e con diverse prove: da fettucciati pianeggianti, a salite e discese su terra, ghiaia e sassi, dai pendii nei boschi a terreni collinari.

Tante persone si sono alternate sui podi, ma quelli da battere si sono visti fin dalle prime prove.

Un campionato che ha riscosso un grande successo tra i partecipanti e ha dato tante informazioni utili per il futuro sia alla Federazione che all’organizzatore, soprattutto grazie ai bellissimi rapporti che si sono instaurati con tutti i concorrenti.

Diverse le case produttrici che si sono affacciate a queste competizioni, dimostrando quanto interesse ci sia intorno a questo campionato fortemente voluto dalla Federazione Motociclistica Italiana, ma sentiamo proprio dalle parole del suo responsabile Gianluca Avenoso come è andata: “Bibbiena è stata la cornice ideale per concludere la stagione E-Bike. Una gara enduro in formato 2021, organizzata perfettamente dal Moto Club Alto Casentino, che ha riscosso l’apprezzamento di tutti i piloti presenti. Una stagione 2020 che, nonostante la pandemia, ha fatto registrare un successo superiore alle aspettative. Un ringraziamento particolare al promotore, la società Off Road Pro Racing, che ha creduto fortemente nel progetto ed è stata fondamentale nella sua realizzazione. Abbiamo gettato le basi per un 2021, che siamo certi, sarà ricco di soddisfazioni”.

Una stagione di certo non semplice per tutto lo sport e soprattutto questo ultimo week end che si è tenuto in una delle prime domeniche del secondo lockdown. Ma gli organizzatori hanno fatto di tutto e in sicurezza per disputare l’ultima prova che assegnava i titoli in diverse categorie.

Il sindaco Filippo Vagnoli e l’assessore allo sport Francesca Nassini hanno accolto con grande piacere e promosso questa iniziativa a Bibbiena nonostante il momento complicato. Dopo le soddisfazioni e i pareri positivi degli organizzatori e di tutti i partecipanti sono pronti e lieti di replicare nell’anno che verrà.

 

OVER 3550

Vittoria per Stefano Passeri (Fulgur-Polini) in entrambe le categorie, sia nella Over 35 che 50. Un grande risultato per il forte pilota del MC Lumezzane che nella classe fino a 35 trionfa davanti a Roberto Fabbri (Fantic), con il quale ha duellato a distanza sul filo dei secondi per tutta la giornata, e al terzo classificato Marco Mazzi (Specialized). 

Mentre nella Over 50 Passeri vince davanti a Mauro Secomandi (Atala) ed Enrico Carnevali (Specialized). 

Per il Campionato Italiano Over 35 il secondo posto di Fabbri, che ha concluso il secondo giro con un pedale rotto, gli permette di aggiudicarsi il campionato assoluto, davanti al tenace Passeri e a Davide Burini (Berria-Polini).

OVER 60

Categoria in cui vince il simpatico Gianluigi Rudelli (Hai Bike), grazie ad un ottavo assoluto nella Over 35, sicuramente uno dei rider più caratteristici di tutto il circus.

EX-UNDER 1725

In questa classe si aggiudica il primo posto Federico Arcidiacono (Bianchi), seguito da Riccardo Cecconi (SVM) e Andrea Mengoli (Whistle), quest’ultimo vincitore anche della classe riservata ai più giovani, la Under 17.

ANDREA GARIBBO – EX-UNDER 35

EX-UNDER 35

Categoria numerosa, molto combattuta e a vincere è Andrea Garibbo (Hai Bike), che ha corso alcune speciali con qualche problema tecnico, ma dimostrando un ottimo stato di forma. Secondo Samuele Bernardini (Fantic) che purtroppo ha fatto le prime speciali con la bici bloccata entro i 25km/h, situazione che ha risolto nel terzo giro in cui ha decisamente cambiato ritmo. Sul terzo gradino del podio Mattia Secomandi (Atala), ma a vincere il Campionato Italiano è stato Andrea Sassoli (Husqvarna) che ha concluso questa prova di Bibbiena al sesto posto, ma gli è stato sufficiente per aggiudicarsi il titolo 2020. Al secondo posto assoluto nella classifica di campionato Thomas Oldrati (Fulgur-Polini) e terzo Mattia Secomandi (Atala).

E-Woman

In questa categoria si è rivista la battaglia tra Nicole BaldiniTumminello (Atala) e Michela Mazzoni (Lapierre). Nicole ha riscattato la prova precedente dove era rimasta vittima di un guasto tecnico, andando a vincere davanti alla sua amica e avversaria. Con questo risultato la “pilotessa”, già vincitrice della prima prova di Ponte dell’Olio, si aggiudica il titolo riservato alla categoria femminile, proprio davanti alla Mazzoni, Nicole ha dichiarato di essersi molto divertita e apprezzando molto questa tipologia di gara.

ROMANI VICINI OPEN

OPEN

Una delle poche categorie dove il titolo era già stato assegnato con una prova d’anticipo al simpatico e agguerrito Romano Vicini (Sur Ron), che in questa prova è salito sul terzo gradino del podio. A vincere è stato Paolo Sottosanti (Sur Ron), seguito dalla lady Giulia Gheza (Sur Ron); quest’ultima ha preso parte a questa categoria e non alla femminile per via delle specifiche tecniche della sua bici. In campionato al secondo posto dietro a Vicini arriva Matteo Bresolin (Agazzini) e al terzo Giuseppe Vigani.

MARIO CIANI VETERAN

VETERAN

Come nella prova precedente a Salsomaggiore, in questa categoria vince Mario Ciani (Olmo), che dimostra ancora una volta una grande tenacia e una capacità di non mollare, soprattutto su questo impegnativo tracciato.

https://www.offroadproracing.it/