Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  AGNELLOTREFFEN 2020

AGNELLOTREFFEN 2020

SUCCESSO CONFERMATO

pubblicato


AGNELLOTREFFEN 2020
SUCCESSO CONFERMATO

La settima edizione del motoraduno in Val Varaita si conferma per formula e numero di appassionati il riferimento tra gli appuntamenti invernali: oltre 1.500 motociclisti da tutta Europa per una grande festa!

Pontechianale (Cuneo) - L’Agnellotreffen si conferma tra gli eventi invernali più attesi dai motociclisti del Bel paese e non solo. Sono stati oltre 1.500 i centauri che hanno popolato lo scorso week-end la Val Varaita, facendo di Pontechianale un punto di ritrovo per gli amanti delle due ruote e della convivialità più autentica.

Sono arrivati da tutta Europa su ogni mezzo a due e tre ruote e hanno animato una grande festa all’insegna della genuinità e fratellanza. Le numerose novità introdotte quest’anno sono state apprezzate e si sono rivelate vincenti. A partire dalla nuova modalità di accesso al motoraduno con iscrizione presso il comune di Casteldelfino che ha agevolato l’importante afflusso di motociclisti e reso più scorrevole la viabilità per i residenti e gli ospiti della Val Varaita.

Svelato il misterioso reperto restituito dai ghiacci delle montagne che ha incuriosito numerosi partecipanti: in tanti si sono intrattenuti per farsi fare una foto o scattare un selfie con lo sprovveduto motociclista che, in un’epoca che gli esperti stanno ancora cercando di datare con precisione, si è avventurato tra gli impervi sentieri tra le montagne della Val Varaita! Spagna, Portogallo, Regno Unito, Francia, Belgio, Lussemburgo: la settima edizione del raduno più alto d’Italia ha attirato partecipanti da tutta Europa, che non hanno esitato a sfidare le strade ghiacciate e il rigido clima per raggiungere Pontechianale. Numerose anche le delegazioni svizzere, tedesche, croate e slovene che si sono unite ai tantissimi motociclisti provenienti da tutta Italia.

A battere tutti per numero di chilometri percorsi è stato l’intrepido Manuel de la Rosa Nuñes, che in sella al suo bolide è partito da una piccola cittadina vicino a Cadice percorrendo oltre 2000 km. A lui Moto Raid Experience, organizzatrice della manifestazione, ha consegnato il meritato riconoscimento del motociclista giunto da più lontano: complimenti Manuel! Non potevano mancare le affezionate community di motociclisti che sono giunte da tutta Italia per spendere insieme un goliardico week-end tra le cime innevate; numerosi i gruppi che si sono ritrovati per condividere la passione per le due ruote, con una menzione speciale per il gruppo del Bar dell’Elica, il più numeroso con 52 motociclisti. Questa settima edizione è stata anche l’occasione per stringere un simbolico, quanto importante, legame tra l’Agnellotreffen e il celebre motoraduno di Arguis, il più storico appuntamento invernale della Spagna che si tiene ogni dicembre dal 1974 sui Pirenei aragonesi. La visita dei suoi organizzatori ha sancito un gemellaggio di cui certamente sentiremo ancora parlare.

Sempre dalla Spagna un grande ritorno, quello di José Antonio Fernández che, a due anni di distanza dall’epico viaggio in giro per il mondo con la sua Vespa 300, è venuto da Pamplona per trascorrere un fine settimana in compagnia in attesa della prossima avventura.

Il successo di questa edizione non potrebbe definirsi tale senza la preziosa collaborazione di ATL Cuneese, della Pro Loco, del Comune e di tutti gli esercizi commerciali di Pontechianale che si sono impegnati nell’offrire una calorosa accoglienza a tutti i partecipanti. I partner hanno giocato un ruolo chiave rendendo la piazza del paese un punto di ritrovo ricco di attività e spunti interessanti per gli amanti delle due ruote: un sentito ringraziamento al concessionario Honda Marino Moto e ad Anlas,  che hanno messo a disposizione per i ride test due fiammanti Honda Africa Twin 1100 standard e Adventure Sports, entrambe equipaggiate con pneumatici invernali Anlas Winter Grip Plus, ai concessionari KTM Motordon e Kawasaki e Indian Luciano Moto; a Tucano Urbano, che ha riscaldato i visitatori non solo illustrando l’equipaggiamento invernale e la gamma T.ur ma offrendo anche un gradito vin brulè a tutti; infine grazie a Fowa che ha catturato i sorrisi dei partecipanti regalando a ciascuno una foto ricordo dell’evento.

La gratitudine di tutta l’organizzazione va, infine, a tutti i volontari per il loro fondamentale supporto, al Comune di Casteldelfino, alla Croce Rossa, ai Carabinieri di Casteldelfino e all’associazione Carabinieri in Congedo.

 

Vi lasciamo con il video che riassume questa settima edizione dell’Agnellotreffen.

Ci vediamo all’Agnellotreffen 2021!