Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

MOTOCROSS

JASIKONIS CHIUDE GLI INTERNAZIONALI D'ITALIA NELLA TOP 10

pubblicato


MOTOCROSS: JASIKONIS CHIUDE GLI INTERNAZIONALI D'ITALIA NELLA TOP 10, BEATON E
DE WOLF DEBUTTANO IN GARA ALL'HAWKSTONE INTERNATIONAL

IN INGHILTERRA I DUE PILOTI MX2 ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING CHIUDONO QUARTO E QUINTO DI GIORNATA LA LORO PRIMA USCITA COMPETITIVA DEL 2020

I piloti Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Jed Beaton e Kay de Wolf hanno avuto il loro primo assaggio di competizione del 2020 sulle loro FC 250, correndo in una bagnata e ventosa edizione dell’Hawkstone International con un quarto e quinto posto di classe MX2 rispettivamente.

Nonostante le condizioni meteo proibitive e il difficile fondo sabbioso, sia Beaton che de Wolf hanno mostrato un’ottima velocità sul tracciato inglese. Beaton ha iniziato la giornata con una settima piazza in Gara1, rimontando da ventesimo sotto la pioggia torrenziale.

Dando il meglio di sé in Gara2, Beaton ha corso una manche molto più semplice rispetto alla precedente. Partito a centro gruppo, si è portato prima in terza e poi in seconda posizione, correndo a lungo in solitaria per chiudere secondo al traguardo e quarto di giornata.


Jed Beaton:
 “Oggi era la prima gara dopo diversi mesi, per cui ho cercato di riprendere il ritmo. La prima manche non è stata divertente con tutta quella pioggia, ma la seconda è andata molto meglio. Sono partito bene, ho evitato il caos alla seconda curva e sono riuscito ad arrivare al secondo posto.”

A completare la positiva giornata per il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing, Kay de Wolf ha corso la sua prima gara sulla FC 250 con un ottimo quinto posto finale frutto di un quarto e settimo di manche.

Bravo a scattare avanti in Gara1 e a portarsi addirittura al secondo posto alle calcagna di Tom Vialle, Kay ha pagato un errore sul finale di gara che lo ha costretto a chiudere quarto, risultato comunque lusinghiero per questo pilota di soli 15 anni.

Gara2 ha visto de Wolf costretto a rimontare dopo che un errore lo aveva fatto retrocedere da quinto a quindicesimo. Dando tutto quel che aveva è riuscito a chiudere settimo, e quinto di giornata.


Kay de Wolf: “In Gara1 sono partito benissimo, terzo o quarto, e poi ho fatto la mia gara. Volevo provare a vincere, ma ho avuto un problema con gli occhiali e ho chiuso quarto. In Gara2 ho sbattuto contro qualcuno alla prima curva, ma sono rimasto in piedi; poi però sono scivolato in una curva e ho perso posizioni. Ma sono riuscito a fare altri sorpassi e chiudere sesto. Gara dura, ma positiva.”

Dopo aver deciso di non correre l’Hawkstone International, Thomas Kjer Olsen sta continuando la sua preparazione in vista della gara di apertura del Campionato del mondo MX2.

Correndo il round finale degli Internazionali d’Italia MX come unico pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing, Arminas Jasikonis ha chiuso la manifestazione con una giornata di alti e bassi. Dopo aver fatto segnare il miglior tempo sul tracciato lombardo, AJ è incappato in due cadute che hanno compromesso la sua corsa al podio sia nella manche MX1 che nella Supercampione.

Dopo aver chiuso nella top 10 il primo giro della MX1, Jasikonis è passato sesto al terzo giro, poi quinto dietro a Ivo Monticelli e Mitchell Evans. Mentre cercava un punto dove sorpassare, l’alto lituano è scivolato in curva, restando incastrato a lungo sotto la sua moto e perdendo posizioni. Dopo essere risalito, ha chiuso settimo al traguardo.

Le speranze di Jasikonis di migliorarsi nella Supercampione si sono infrante dopo una collisione con un altro pilota sul rettilineo di partenza e la conseguente caduta. Ventesimo al primo giro, era rientrato nella top 10 già a metà gara e ha poi concluso sesto.


Arminas Jasikonis: “Non il risultato che speravo, ma nel complesso sono soddisfatto di come ho corso gli Internazionali d’Italia. Oggi è stata una delle gare più belle che io ricordi. Mi sentivo bene e fino alla manche di qualificazione è andato tutto benissimo, peccato per quelle due piccole cadute nelle manche finali che mi sono costate un sacco di tempo. Nella manche MX1 ero tranquillamente quinto ma ho perso il retrotreno uscendo da una curva e la maglia mi si è incastrata tra il manubrio e il terreno, una cosa stranissima. Ma ho guidato bene, per cui sono contento. Nella Superfinale mi hanno toccato nella ruota posteriore in partenza e sono caduto, ma dopo quello ho guidato di nuovo benissimo facendo una grande rimonta nonostante la pista rovinata. Mi sento a posto per il primo GP.”

Jasikonis passerà ora le prossime tre settimane lavorando per preparare la prima gara del Campionato del mondo FIM MXGP come il suo compagno di team Pauls Jonass, che ha deciso di non correre a Mantova non sentendosi al 100% ma sarà in pista la prossima settimana al Masters Lacapelle-Marival international in Francia.
 
 
Risultati – Hawkstone International 2020

MX2 Gara1
1. Roan van de Moosdijk (Kawasaki) 11 giri 30:09.507; 2. Rene Hofer (KTM) 30:23.226; 3. Mikkel Haarup (Kawasaki) 30:33.968; 4. Kay de Wolf (Husqvarna) 30:41.395; 7.Jed Beaton (Husqvarna) 31:02.455; 11. Jorgen Matthias-Talviku (Husqvarna) 32:16.060; 13. Josh Gilbert (Husqvarna) 32:30.969; 17. Tom Grimshaw (Husqvarna) 10 giri 30:19.180; 24. Jamie Law (Husqvarna) 31:56.990

MX2 Gara2
1. Tom Vialle (KTM) 8 giri 23:04.300; 2. Jed Beaton (Husqvarna) 23:13.996; 3. Mikkel Haarup (Kawasaki) 23:32.781; 4. Josh Gilbert (Husqvarna) 23:45.817; 7. Kay de Wolf (Husqvarna) 24:31.269; 8. Jorgen Matthias-Talviku (Husqvarna) 24:41.758; 13. Tom Grimshaw (Husqvarna) 25:51.849

MX2
1. Tom Vialle (KTM) 40 punti; 2. Mikkel Haarup (Kawasaki) 40; 3. Rene Hofer (KTM) 37; 4. Jed Beaton (Husqvarna) 36; 5. Kay de Wolf (Husqvarna) 32; 7. Josh Gilbert (Husqvarna); 9. Jorgen Matthias-Talviku (Husqvarna) 23; 14. Tom Grimshaw (Husqvarna) 12; 21. James Carpenter (Husqvarna) 5
 
Risultati - Internazionali d’Italia Motocross 2020, Round 3

MX1
1. Tim Gajser (Honda) 16 giri 29:23.092; 2. Antonio Cairoli (KTM) 29:32.326; 3. Ivo Monticelli (KTM) 29:45.442; 5. Alberto Forato (Husqvarna) 29:49.621; 7. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 29:51.504

SUPERCAMPIONE
1. Mitchell Evans (Honda) 16 giri 29:20.645; 2. Tim Gajser (Honda) 29:29.802; 3. Antonio Cairoli (KTM) 29:48.710; 6. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 30:03.354; 8. Alberto Forato (Husqvarna) 30:09.132; 16. Mattia Guadagnini (Husqvarna) 31:06.052