Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  L’ORGOGLIO DI APPARTENERE AL FAST TEAM

L’ORGOGLIO DI APPARTENERE AL FAST TEAM

Continua la serie di successi ottenuti per il Fast Team

pubblicato


L’ORGOGLIO DI APPARTENERE AL FAST TEAM

Continua la serie di successi ottenuti per il Fast Team che nel weekend appena trascorso ha visto un importante parterre di piloti confrontarsi con il campionato italiano Motorally. E’ stato il comune di Massa Marittima e l’omonimo moto club ad ospitare la carovana dedita alla navigazione, mettendo in scaletta 4 settori selettivi per un percorso totale di 300 chilometri. 16 i piloti tra professionisti, buone manette e amatori che hanno rappresentato i color Fast Team facendone rimbalzare il logo sulla moto,  sulla divisa,  sui capellini e nelle magliette ma soprattutto cercando di portare quel medesimo marchio sui gradini del podio. Nella giornata di domenica mattina, allo start si è presentato anche il presidente Riccardo Valsecchi non solo per un semplice saluto ma piuttosto per dare la giusta carica ai propri centauri oltre che a mescolarsi tra gli amici di sempre.

Alla iniezione di energia espressa dal presidente Fast Team è seguita di riflesso una serie importante di successi che si riassumono in cronaca sportiva.  In rosa Raffaella Cabina ha scalato per 2 giornate consecutive il gradino più alto del podio nella categoria femminile, mentre il fratello, Carlo Cabini, per la Classe 250 ha incassato 2 argenti.

Tornando alle quote rosa onore e meriti per la new entry Amanda Pirani, crossista, che nella giornata di domenica si è fatta apprezzare nel 3° gradino del podio portando pregio al Fast Tem, pilota che Riccardo Valsecchi schiererà l’imminente weekend in un'altra disciplina: il Gruppo 5. La colonna portante Paolo Pettinari sfiora il podio nella giornata di domenica  nella classe 250 imponendosi in 4^ posizione, ma il guanto di sfida è già lanciato per il prossimo appuntamento motorally. Andrea Rocchi ha fatto la voce grossa per la classe 300 con un oro ed un argento, altro pilota fiore all’occhiello per il fast team, che per questa edizione 2020 diventa pilota portacolori Beta Dirt Racing sotto l’ala protettiva di Paolo Machetti. Bene anche nella medesima classe il campione italiano più titolato Matteo Graziani e un sempre più agguerrito Roberto Rossini. Alessandro ed Edoardo Cavicchi hanno agito bene nelle 2 giornate confrontandosi con la classe regina 450 e portandosi sempre all’interno della top ten di Classe. Nella categoria Marathon a tenere alti i colori Fasta Team ci ha pensato Giovanni Gritti con un oro e un argento, mentre per i bicilindrici Niccolò Pietribiasi ha indossato 2 argenti; sfiora invece il podio il già dakariano Fabio Mauri. Un grande grazie anche a tutti colori che corrono per passione indossando i colori Fast Team e che fanno di questo moto club un’icona nel panorama off road.

Testi: Attila Pasi di Soloenduro.it

Ph: Enzo Danesi