Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  LONG WAY UP con HARLEY DAVIDSON ELETTRICHE

LONG WAY UP con HARLEY DAVIDSON ELETTRICHE

nuovo viaggio per Ewan Mcgregor e Charley Boorman

pubblicato


Tutti ricordiamo Long Way Round e Long Way Down: i viaggi attraverso il mondo realizzati da due star televisive e cinematografiche con delle BMW GS furono un grandissimo evento mediatico: in una epoca pre-youtube e social, le serie televisive, i libri, i DVD, ebbero un successo enorme.

Da qualche anno, attraverso alcune brevi interviste di Charley, pareva che fosse nata l'idea di un viaggio attraverso le Americhe, ma non erano trapelate troppe informazioni sul progetto: poi questa primavera era giunta la conferma che si sarebbe fatto nel 2020.

McGregor/Obi Wan Kenobi è testimonial Guzzi, si era quindi pensato che la moto scelta per il Long Way Up fosse la nuova V85TT.

Invece, un paio di settimana fa, la rivista argentina "AutoBlog.com" ha trovato e fotografato a Ushuaia, una flotta di quattro Harley Davidson LiveWire crossover, modificate quindi per un uso misto sulle difficili strade del sud e centro America.


Da qui la notizia che i due famosissimi Ewan McGregor e Charley Boorman avessero scelto dei mezzi elettrici per la loro nuova avventura di viaggio, chiamata Long Way Up, dalla Patagonia all'Alaska.
E ancora di più: come mezzi d'appoggio sembra che utilizzeranno dei pickup elettrici Rivian, oltre a due Mercedes-Benz Sprinter 4×4 e una Ford F350 V8.

 

Foto AutoBlog.com



E' chiaro che si tratta di una piccola rivoluzione per il motociclismo che continua a guardare con una certa sufficenza l'elettrico; il motore HD Revelation della Harley LiveWire ha un'autonomia in extra urbano che si ferma a 150 km, quindi la sfida è ancora più complessa del solito, considerando che le stazioni di alimentazione nella immensa pampa non saranno numerose; sarà divertente capire che tipo di filo potranno usare per alimentarla attraverso 5000 km... salvo che uno dei mezzi di appoggio non abbia a bordo una stazione di ricarica per le batterie di seconda generazione delle Harley.

Così i media di gossip hanno potuto scatenarsi quando il 29 di agosto, all'aeroporto di Buenos Aires sono arrivato McGregor e Boorman: dopo una sola notte in città, il 30 hanno preso un volo per la città più a sud del mondo, Ushuaia, in Patagonia, meta resa mitica dai libri scritti da Bruce Chatwin .

Foto di www.lanacion.com

 

La settimana successiva sono partiti con direzione Equador: apparentemente non viaggeranno in Cile, ma attraverseranno la immensa Patagonia argentina, gli stati del Chubut e del Rio Negro. In un blog datato 15 settembre, sono stati fotografati in un motel a ElCalafate, a circa 900 km da Ushuaia.

 

Le Harley LiveWire appaiono modificate rispetto al modello di serie nelle sospensioni, il rake della forcella pare leggermente più aperto, nelle nuove ruote a raggi, forse con l'anteriore da 19' al posto delle 17' (ant. e post.) di serie, nella sella e nel codino, modificato per caricare le borse, nel maubrio e nel cupolino. La sospensione posterione sembra avere una corsa superiore; la trasmissine finale a cinghia non dovrebbe aver subito modifiche.

Certamente le Harley Livewire trasformate in crossover non ci possono che far venir in mente il progetto "More Roads to Harley-Davidson" che prevede fra i nuovi modelli, anche la PanAmerica, una Endurona stradale a motore endotermico.

Foto della HD Livewire di serie: fonte Harley Davidson

 

Indubbiamente l'uso di mezzi elettrici appare come un colpo di genio mediatico, ma sarà anche interessante vedere come le Harley risponderanno ad un viaggio lungo e difficile come questo.