Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  MOTOCLUB AMX - ITALIANO MOTORALLY

MOTOCLUB AMX - ITALIANO MOTORALLY

Dalla Calabria AMX rientra con diverse conferme e grandi aspettative

pubblicato


UN PODIO E IL CAMPIONATO MOTORALLY CHE SI RIAPRE.
DALLA CALABRIA AMX RIENTRA CON DIVERSE CONFERME E GRANDI ASPETTATIVE

La trasferta calabrese del Campionato Italiano Motorally si conclude con una certezza: il titolo italiano di specialità si assegnerà a Comunanza nel corso delle ultime due prove 2019, il 7 e l'8 settembre. 
Dopo questa due giorni così ricca di sorprese infatti il tricolore Motorally si è completamente riaperto e attualmente ben cinque piloti sono in grado di portarsi a casa il titolo visto che i punti in palio, ancora da assegnare, sono ben 50. Fra questi c'è anche Maurizio Gerini (Husqvarna 450) che dopo la quinta e sesta prova occupa la quarta piazza assoluta, e la terza nella classe D-450: il pilota ligure dopo gli accertamenti medici ieri sera, stamattina è stato dichiarato idoneo a proseguire dai medici che seguono tutte le prove del Campionato ed è potuto ripartire per la terza giornata di gare dalla quinta posizione. Nella mente solo la voglia di recuperare ma in realtà la sfortuna si è accanita contro Gerry che a metà circa della speciale da 55 chilometri ha visto il suo road book stracciarsi sotto i suoi occhi. "Non mi era mai capitata una cosa del genere: si è stracciato in più punti e io non sono più riuscito a seguire le note. Non volevo perdere troppo tempo per rimetterlo a posto, così ho rallentato e con una mano ho cercato di sistemare come possibile il rotolo dei fogli. Ci sono in parte riuscito ma nel frattempo avevo perso tempo fin troppo prezioso". Così sul traguardo della sesta prova di Motorally Gerini chiude 14°, mentre nella classe rimedia una quinta posizione ed ora è terzo in Campionato. Nella classifica finale della tre giorni di Raid TT che calcola i risultati di ogni singola tappa, il ligure è ottavo e data la violenza della sua caduta di ieri questo risultato sebbene gli vada un po' stretto non delude il suo Moto Club.

 
Luigi Martellozzo ugualmente non ha vissuto una giornata facile, incappato anche lui, come molti altri piloti in un'errata interpretazione di una nota. Nella classifica assoluta della tre giorni del Raid TT paga il problema tecnico della prima giornata, mentre nel Motorally dopo il sesto posto nella gara di ieri, la quinta della stagione, oggi si deve accontentare della quindicesima piazza assoluta. Nella classe E-600 per il Motorally dopo il podio di ieri, oggi il veneto colleziona una quinta piazza con la sua Husqvarna 500. 
Marco Iob vincitore ieri della C-300 ha sofferto oggi con la navigazione e a fine giornata è quinto di classe su Ktm mentre nella classifica assoluta di oggi è solo 27°. 


Restando in tema Motorally nella classe B-250 Marco Delmastro è decimo su Husqvarna, mentre Sandro Calesini (Ktm) è sesto di classe D-450 ma sale sul podio, al terzo posto, nella classifica riservata al Trofeo Veterani. 
Lorenzo Maestrami (Husqvarna 500) porta a casa un sesto posto nella E-600 proprio alle spalle di Martellozzo e nella G-1000 AMX festeggia il podio di Marco Gandini (Ktm 950) secondo e la quinta piazza di Gian Paolo Roncarati (Ktm 950) che ottiene anche un 14° nella classifica riservata agli UltraVeteran e un ottavo nel Trofeo Veterani. Da non dimenticare la speciale classifica Solo Enduro vinta oggi, in questa sesta prova 2019, da Lorenzo Maestrami. 
Sia quest'ultimo che Dalmastro e Iob figurano anche nella classifica denominata Road to Merzouga che prevede per il vincitore la partecipazione al rally in Marocco il prossimo anno. 


Prossimo impegno del Motorally dunque, dopo l'estate, a settembre, il 7 e l'8 a Comunanza, nelle Marche.