Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  L’ESTATE ARRIVA A SPELLO

L’ESTATE ARRIVA A SPELLO

Campionato Italiano Motorally LONG RUN TEST Honda XR 450.

pubblicato


L’ESTATE ARRIVA A SPELLO
Campionato Italiano Motorally
LONG RUN TEST Honda XR 450.

 

Quarta prova del campionato italiano Motorally 2019. Ad ospitare la carovana composta dagli oltre 150 piloti iscritti, la bellissima cittadina di Spello nella provincia umbra di Perugia, ai piedi del monte Subasio.

 

Spello, oltre ad essere annoverata tra i borghi più belli d'Italia, è famosa anche per “Le Infiorate”, festa che ha luogo ogni anno in coincidenza con la ricorrenza religiosa del Corpus Domini. Si tratta di una manifestazione tradizionale, che consiste nel preparare tappeti fatti con fiori, o parti di essi, rappresentanti figurazioni e motivi ornamentali liturgici.

Ma passiamo alla gara. Il motoclub organizzatore è l’ormai collaudatissimo Foligno, sotto la direzione di Dario Signorelli, instancabile gestore di tutto quello che serve per mettere in campo una gara di livello nazionale.

Fine settimana caldo, quello del 8/9 di giugno, ma non solo dal punto di vista agonistico. L’estate è arrivata dopo una lunga primavera piovosa, relativamente fredda e trovarsi così di colpo immersi in temperature sopra i 30 gradi non è stato facile per nessuno.

Il paddock è situato nell'area sportiva di Spello, precisamente attorno al palazzetto dello sport, struttura che ha anche ospitato iscrizioni, verifiche e punzonature.

Tra i tendoni ed i motorhome dei team più importanti, ci siamo anche noi di SoloEnduro, aggregati al team RS Moto Honda di Simone Agazzi, per proseguire il LONG RUN TEST della Honda XR 450.

Il setting della moto è stato affidato a Davide Cotimbo, già meccanico HRC per Paulo Goncalves quando correva in HRC.
La sua enorme esperienza ha fatto sì che la mia XR fosse in gran forma dopo soli 15 min!

Il caldo costante fa rallentare tutto l’iter della normale preparazione pregara ed anche colorare il roadbook è stata un’impresa! Due le speciali, la prima di 20 km e la seconda di 16.

Domenica mattina accendiamo i motori e si parte.
Qualche km, poi si sale velocemente e, grazie alla vegetazione fitta, la temperatura si fa più sopportabile.
La prima speciale è molto bella, navigata e veloce, con continui cambi di terreno e ritmo. Qualche piccolo sbaglio ed un problema fisico, che mi tartassa da qualche giorno, fanno sì che il tempo finale della PS non sia nelle mie aspettative, ma comunque primo della classe marathon.

Terminata la PS mi porto con tranquillità all’assistenza, dove mi aspettano Simone e Davide, per un controllo generale della moto, anche se non ho accusato alcun problema di sorta. Sostituisco il roadbook con quello della seconda parte della gara ed aspetto il mio turno per timbrare al CO.

Al rifornimento prima della seconda speciale, complice un buon anticipo, ci troviamo praticamente tutti seduti fuori da un bar a bere qualcosa di fresco ed a raccontarci l’accaduto di ognuno nella prima PS.
Finita la pausa, via tutti verso la seconda speciale e lì tutti, diventano “nemici”, almeno fino al cartello di fine speciale.

Il tracciato pomeridiano è inverso e perciò la navigazione diventa determinante, visto che i segni lasciati sul terreno possono indurre ad errori che potrebbero costare caro a livello di classifica.
Nonostante un paio di errori e il dolore che si fa sentire nuovamente dopo metà speciale, finisco la seconda PS in posizione generale più avanzata e la vittoria di classe è sicura.

Tutto è andato per il verso giusto ancora una volta! Il Long Run Test della XR a questo punto del campionato ha una grande certezza, l’affidabilità!
Il progetto di RedMoto non lascia dubbi in fatto di sicurezza e la struttura di Simone Agazzi, di RSmoto, ne conferma il progetto vincente.

Arrivati questo punto, giro di boa del campionato, tirando due somme, possiamo constatare che questo gioiellino ha fatto centro: quattro prime posizioni su quattro gare!
Ora non ci resta che prepararci fisicamente al meglio per una lunga trasferta calabrese, perchè tra un mese siamo a Lorica per la quinta e sesta prova del Motorally e quarta, quinta e sesta del RaidTT dove, se tutto procede come deve, potremmo già assicurarci il titolo italiano della classe marathon con due prove in anticipo.

Un ringraziamento particolare a Simone Agazzi RSmoto Bergamo

Seguiteci nelle dirette sulla notra pagina facebook e sul sito www.soloenduro.it !

Un saluto dal Pietriksson!!