Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  CAMPIONATO ITALIANO FMI REGOLARITA' D'EPOCA

CAMPIONATO ITALIANO FMI REGOLARITA' D'EPOCA

Graziati dalla pioggia!

pubblicato


CAMPIONATO ITALIANO FMI REGOLARITA' D'EPOCA GRAZIATI DALLA PIOGGIA 192 PILOTI CHIUDONO SODDISFATTI LA BELLA GARA ORGANIZZATA DAL MOTO CLUB ACQUI TERME

Vesime – Letteralmente graziati! Dal meteo, che al contrario di quanto previsto, ha deciso di lasciar stare Vesime e tutta la zona interessata dalla 2. prova del Campionato Italiano FMI Regolarità d'Epoca ad eccezione di un piccolo acquazzone al momento della partenza. Nuvoloni minacciosi ma nulla di più tanto è vero che le speciali si sono disputate tutte regolarmente, a parte piccoli tagli in zone rese un po' più impervie e scivolose.

Dei 267 piloti partiti questa mattina 192 hanno raggiunto il traguardo contenti e soddisfatti della gara organizzata dal Moto Club Acqui Terme. Promossi a pieni voti tutti gli uomini della compagine piemontese che ha approntato un bellissimo percorso, impegnativo certo, ma divertente e capace di riconfermare in parte le prestazioni già viste nella prova di Grazzano Visconti, la prima della stagione Fmi 2019, quindici giorni fa.

Nella A 1 la vittoria è andata a Roberto Cancelli su Ancillotti che ha battuto Alberto Rittà su Ktm e Luca Santucci su Gilera mentre Pietro Caccia è stato costretto al ritiro dopo aver grippato il motore della sua Rond Sachs. In A2 Enzo Vescia conferma il successo della prima prova con la sua Gilera imponendosi davanti a Giancarlo Melli (Ktm) e Aldo Grillini (Swm) mentre in A3 è Roberto Maroni il più veloce su Ktm per 20” su Maurizio Dominella (Zundapp) e Luca Ranalli terzo su Italjet. Ripete la sua ottima prestazione in A4 anche Paolo Sala, primo su Zundapp, e la classifica è la fotocopia di quella di Grazzano: secondo Marco De Eccher su Ktm e terzo Daniele Meroni, Zundapp. La A5 festeggia anche stavolta Fabio Parrini primo su Ktm di nuovo davanti a Gianluca Corsini su Ktm e Sergio Belussi, terzo su Puch. Alfredo Gamba in B2 concede il bis e vince di nuovo guidando un tripletta tutta firmata Moto Morini: in seconda posizione c'è Alessandro Gritti staccato di 29”89 mentre in terza troviamo Pietro Gamba.

Festeggia di nuovo Gianluca Beccantini (Honda) nella B3 imponendosi prepotentemente su Marco Romelli su Gilera secondo a quasi 5' e Giancarlo Donadio terzo su Honda. La C1 presenta una classifica finale identica a quella di Grazzano con Angelo Ceribelli primo su Fantic Motor davanti a Nazzareno Artifoni (Puch) e Pierangelo Reboldi (Fantic) mentre in C2 non cambia il gradino più alto del podio ma tutto il resto sì: Piero Gagni è primo su Fantic ma alle sue spalle ci sono Paolo Grassi su Puch e Ennio Bonaldi su Fantic. Massimo Parrini si è decisamente ben assestato in C3 visto che bissa la vittoria su Ancellotti ma questa volta precedendo Filippo Faraone (Intramotor) e Marco Ghilardi su Ktm. Rovesciamento di fronte nella C4 con Michele Lorenzetti su Ktm vincitore per soli 5” su Walter Bettoni (Gilera) e Giorgio Balzarini, terzo a 25” su Puch. In C5 sfida sul filo dei centesimi fra Francesco Guerini (Ktm) vincitore per 31 centesimi su Alfredo Bottarelli (Twm) e Giorgio Contessi, terzo su Ktm mentre in C6 Marco Calegari (Ktm) si riscatta dal terzo posto di Grazzano e vince battendo per 80 millesimi di secondo Mauro Uslenghi (Simonini) con Ivano Mattalini terzo su Puch. Federico Fregnan avanza come un macigno in D1 e di nuovo conquista il primo gradino del podio su Fantic battendo Mario Negrini (Aprilia) e Giorgio Maver (Tgm). Giorgio Nembrini su Puch vince di nuovo

Ufficio Stampa GR 5 Regolarità d'Epoca – Elisabetta Caracciolo

CLASSIFICHE IN ALLEGATO