Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  Matteo Bresolin

Matteo Bresolin

Ancora semaforo rosso

pubblicato


Ancora semaforo rosso per Matteo Bresolin

L’equipe medica non ha dato il via al rientro del campione piemontese di enduro

 

Dovremo attendere fino alla gara di Viverone, il prossimo 6-7 aprile, per vedere nuovamente in gara Matteo Bresolin, giovane pilota del Team Goldenboys iscritto fra le fila del Motoclub Amx.

La visita medica con il Dott. Andrea Vicario, specialista in chirurgia ortopedica, che ha riscontrato in Matteo un veloce recupero del piede ma non ancora la completa riabilitazione dell’arto sperata fino a quel momento e ha preferito posticipare il suo rientro ancora di qualche settimana per non mettere ulteriormente a rischio le condizioni di salute dell’atleta.

“La voglia di affrettare i tempi c’era tutta. Ho fatto il possibile per rientrare già questo fine settimana in Sardegna nella gara di Cala Gonone ma i tempi medici purtroppo non sono stati dalla mia parte. Assieme al dott. Vicario ho discusso sul mio rientro in gara e abbiamo deciso di aspettare il giusto decorso senza forzature. Avrei rischiato molto con le attuali condizioni del piede nel caso di un’ulteriore botta o caduta. Preferisco a questo punto rimettermi completamente ed essere al 100% nei prossimi appuntamenti del Campionato”

Continueranno quindi in questo periodo gli allenamenti propedeutici per la guarigione, alternati a specifiche sedute in palestra mirate a mantenere forma e prestanza fisica. Si guarda avanti in questo inizio di stagione non certo partito nel migliore dei modi ma sono “incidenti di percorso” che possono accadere praticando uno sport ad alto rischio in modo professionale ad alto livello.

“Sono davvero dispiaciuto del fatto che non posso prendere parte a tutte le tappe dell’Italiano Senior, ma purtroppo ho fatto l’abitudine ad incidenti di questo genere durante gli allenamenti. Sono momenti in cui provi il passaggio in modo diverso per cercare di aumentare il tuo limite e alle volte capisci di aver sbagliato solo quando è troppo tardi”

Un augurio di pronta guarigione a Matteo con la certezza, questa volta, di vederlo al via della prima speciale della gara piemontese di Viverone ad inizio aprile.