Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  L'UOMO CHE URLA ALLE MULATTIERE

L'UOMO CHE URLA ALLE MULATTIERE

Il racconto di una grande amicizia

pubblicato


Pablo, l'uomo che urla alle mulattiere

 

""MAX"" Ho conosciuto Paolo attraverso il forum delle Honda oltre 20 anni fa...già allora era un entusiasta delle moto, soprattutto quelle da fuoristrada.

Una delle cose più memorabili per me è stata una due giorni in val di Susa che facemmo con le nostre XR, percorrendo quasi 1000km .
Era molto bravo come pilota , uno che già allora non mollava mai .
Trovammo un bel pezzo di neve/ghiaccio per salire sullo Jafferau ma lui non ne volle sapere di fermarsi lì.  Con tutta la sua tenacia riusci' a superare questa lingua di ghiaccio portando poi anche la mia XR !!

""ENRICONE"" Mi si chiede di parlare di un amico, di quello che sarebbe diventato uno dei due migliori amici dei miei quaran... cinquant’anni.
Lo conobbi quando mi trasferii a Milano da Genova una quindicina d’anni fa. Ero un appassionato endurista, prima ancora un trialista, in una zona come Genova e Liguria ove i terreni sono tostissimi e cresci a salitoni, pietre e mare.

Arrivato a Milano 3,  cercai su un forum , enduristi vicini a me. Il più vicino era un certo Paolo Di Stefano, lo chiamai e subito mi rovino’ il timpano al telefono: “sei un endurista??? Incontriamoci subitoooo” il tutto urlato a 110 decibel.

Ci incontrammo e fu subito amicizia pura: mi ricordava il Serafino interpretato da Celentano, tutto purezza cuore e passione. Io ai tempi avevo un DR 400 lui mi sembra un Kawasaki; quando organizzai la prima uscita lui non poteva e mi organizzo’ un blind date al casello di Serravalle con un certo Badmax ed un certo Gion. Uscimmo e ci divertimmo parecchio. Da lì in avanti il gruppo di amici si ingrandì e la cosa che ci accomunava tutti era un grande senso di cameratismo e il fatto che tutti amavano metterci alla prova in situazioni toste.

Pablo, Badmax ed io (Enricone) diventammo quasi una cosa sola e per ricordarci che eravamo amanti dell’enduro Hard, ma proprio Hard, ci chiamammo xXx (dai porno hard).
... spinti dall’entusiasmo, ed incoraggiati dalla grande forza di coinvolgimento di Pablo, il gruppo si ingrandì fino ad aggregare una quindicina di tipacci, con soprannomi tipo Tractor, BBM, il Bergamasco, Davidino ed Enricone, Gion e Macro, Badmax e Pablo appunto.

Ok e fino a qui una bella storia di amici enduristi, ma cosa successe in realtà?
Era appena nato YouTube e decidemmo di postare filmati che riprendevano le nostre uscite, roba tosta ma supergoliardica; due video in particolare ci fecero conoscere nell’ambiente: il primo dove in un uscita tra noi 3 X mi venne un attacco di diarrea bestiale e Pablo comincio’ a urlare e ridere, riprendendomi in mezzo ai cespugli ed il secondo dove dovevamo passare su una stradina larga 10 cm sopra uno strapiombo di una quarantina di metri: Pablo soffre di vertigini e ovviamente fu sfottuto alla grande ... “una mammoletta...”
Boom mille, duemila, 5000, 20.000 visualizzazioni in una settimana!
Non ci potevamo credere, ancora non si sapeva la potenza di youtube e tutto ci sembrava assurdamente divertente.

In genere io aprivo la strada, conoscendo tanti posti, lui subito dietro e gli altri seguivano. Appena le mule diventavano impossibili, lui passava davanti, essendo il più tosto di tutti, ed arrivato in cima scendeva a piedi a riprenderci mentre cristavamo fra pietre e fango. Urlava, urlava e urlava! Aveva un tono di voce che lo avresti ucciso, ti mandava in panico con quella maledetta telecamera puntata in faccia ma al tempo stesso ti spronava ad arrivare in cima. Lui è una vera forza della natura; una volta che in tenda in mezzo alla Sardegna, alle cinque di mattina ci sveglio’ tutti, incazzato con i sardi che secondo lui di notte facevano jogging ruttando e non lo facevano dormire.... erano cinghiali !

""BADMAX"" Nel 2004 , un sabato pomeriggio, metto un post su un forum di motociclisti cercando amici per fare qualche giro in fuoristrada… Dopo 1 minuto ricevo una chiamata, mi parla uno sconosciuto che a gran voce mi dice: “vieni subito in questa pista sulla Paulese, sono qui a girare in moto”.
Un po’ dubbioso lo raggiungo, e in pochi minuti, girando nel campetto  nasce una grande amicizia! Cominciammo a divertirci con le nostre dual (Pablo con l’XR) nei dintorni della Brianza; ogni giorno le sue amicizie aumentavano, permettendoci di uscire in moto sempre con enduristi nuovi e in posti diversi.

La “sgommata di Pomino” è stata la nostra prima cavalcata: da lì ne sono venute tante altre con così tante persone che lo invitavano ogni week end, che alla fine c’era l’imbarazzo della scelta sulle uscite da fare! Ha una capacità di coinvolgere e motivare le persone pressoché disarmante!
Se il primo amore di Pablo sono le moto, il secondo amore è la telecamera: accoppiandole ne è uscito un capolavoro! Le sue urla di “umiliazione” (the VOICE of eNduRo) nei confronti degli enduristi che non riescono a salire dove invece lui con facilità è già arrivato sono fin quasi “piacevoli” perché ti danno la forza di fare quel passaggio in mula che sennò rinunceresti a fare! Poi quando sei sfinito ti si avvicina e ti dice: “dai che te la porto su io…” e tu ci metti ancora più caparbietà per dimostrare che invece ce la puoi fare (anche no)!

""CREG"" Pablo è Pablo!
Ci sono sicuramente enduristi più forti, ma il pacchetto Pablo prevede MANICO, DIVERTIMENTO SPROPOSITATO E UNA VOCE CHE SPACCA LE PIETRE!
Ciao Campione, Ti aspettiamo ancora in sella, più forte che mai!!!

I TUOI AMICI!!!

 

P.S. da tutti noi di SoloEnduro: MOLA MIA !