Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  Un caldo vento di passione nel Regno di Sicilia

Un caldo vento di passione nel Regno di Sicilia

Quinta e ultima tappa del Campionato Italiano Motorally & Raid TT

pubblicato


Un caldo vento di passione nel Regno di Sicilia
Quinta e ultima tappa del Campionato Italiano Motorally & Raid TT

La parola a Paolo Ceci, il tracciatore del Rally di Sicilia.

Eccomi di ritorno dalla tracciatura del Rally di Sicilia, stanco morto ma veramente soddisfatto. Dieci giorni di lavoro per tracciate il bellissimo percorso che i piloti troveranno partecipando a questa gara.

Sicuramente scrivere questo road book è stata una cosa un poco complessa. Arrivato in Sicilia ho trovato un meteo quasi continentale, come i nostri autunni inoltrati. Temporali e bombe d’acqua hanno creato fanghiglie quasi insuperabili, ma il clima siculo ha ristabilito velocemente la naturale calda stagione.

La gara si disputerà il 12/13/14 ottobre

Day 1: Partenza da Mondello, a circa dieci km da Palermo, con i paddock a trecento metri dal mare.
Il percorso della prima giornata sarà di poco più di trecento km, con due tratti selettivi di circa cento km in totale. Il tracciato ad anello del D1, metterà in mostra già da subito lo spettacolare entroterra palermitano passando non molto distante da Corleone e dove Camporeale segnerà il raggiungimento della metà del percorso. L’assistenza sarà a Bisacquino, paese situato nel centro del corno est dell’isola. I paesaggi che i piloti incontreranno saranno veramente d’incanto.

Day 2: La seconda giornata si svolgerà verso ovest e anche la seconda tappa sarà di circa trecento km.
I concorrenti raggiungeranno Ventimiglia di Sicilia, dove sarà situata l’assistenza. Da lì partiranno due settori cronometrati, scorrevoli si, ma anche con tratti impegnativi. Ed è proprio dove i piloti incontreranno il fiume io, ho trovato difficolta durante i due giorni di pioggia torrenziale. Anche questa giornata sarà all’insegna di paesaggi fantastici e territori da favola.

Day 3: La terza giornata si svilupperà sempre nelle zone di Camporeale, ma senza percorrere i tratti delle precedenti giornate. Percorso veloce ed impegnativo con canali che tagliano la cerreggia rendendo insidioso il breve tratto. Anche la terza tappa abbonda di note e le strade sono davvero spettacolari e poco conosciute anche a molti piloti siciliani. Vi troverete a correre su strade boschive o a costeggiare vigneti secolari che profumano di storia e cultura. Sarà veramente un Rally da scoprire con i cinque sensi.

Per non parlare poi dell’accoglienza, della gente di questa meravigliosa terra, dei ragazzi del M.C. Regolarità 70, della loro voglia di fare e della loro disponibilità, della cultura culinaria, dei paesaggi, cosa posso dire…

Sarà un Rally vero, importante, dove si decideranno i Campioni Italiani di categoria, ma anche un concreto sigillo di stagione a chi si è voluto divertire fino alla fine.

Non meno importante ma degno di nota, è il fatto che ad ottobre in Sicilia si piò fare ancora il bagno, quindi anche per chi seguirà i piloti che gareggeranno il Rally di Sicilia sarà una scusa per un colpo di coda delle vacanze estive.

Paolo Ceci per Soloenduro.it