Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  L'Enduro Italiano è pronto a conoscere i suoi campioni

L'Enduro Italiano è pronto a conoscere i suoi campioni

Under23/Senior 2018. A Carpineti (RE) l'ultimo atto della stagione

pubblicato


L'Enduro Italiano è pronto a conoscere i suoi campioni Under23/Senior 2018.
A Carpineti (RE) l'ultimo atto della stagione

In foto (G.Chillemi): Davide Guerrieri

ta per calare ufficialmente il sipario sul Campionato Italiano Enduro 2018. All'appello manca solamente il tricolore Under23/Senior Maxxis che domenica 7 ottobre salirà sul palcoscenico nazionale del fuoristrada per l'ultimo round della stagione.

Dopo aver festeggiato i campioni Major e Assoluti d'Italia negli ultimi due appuntamenti con l'Enduro verde, bianco e rosso, ora toccherà ai giovani Under23/Senior affilare le lame per il duello finale. A fare da cornice all'ultima battaglia duemiladiciotto sarà la cittadina di Carpineti, paesino situato in provincia di Reggio Emilia, che, grazie al Motoclub Crostolo, farà da importante testimone nella consacrazione dei nuovi campioni italiani.

 

Per l'occasione il Motoclub Crostolo, in collaborazione con il motoclub Motoracing e il gruppo Quadando Carpineti, ha allestito tre prove speciali, a conclusione di un anno di gare molto differenti tra loro; dalla pioggia di Cerro al Lambro e Bussi sul Tirino al terreno secco di Santo Stefano Belbo e Sant'Angelo in Vado, il Campionato Italiano Under23/Senior ha messo davvero alla prova i suoi piloti.

In foto (G.Chillemi): Matteo Menchelli e Matteo Gabrielli

Atleti che anche per questo ultimo appuntamento saranno davvero numerosi; oltre 250 le presenze che animeranno Carpineti il prossimo fine settimana e che affronteranno, per l'appunto, le tre prove speciali, che saranno dislocate lungo i 50 km di tracciato.

Subito dopo lo start, previsto per domenica mattina alle ore 8.30, i ragazzi Under23/Senior si immetteranno in un trasferimento che li condurrà all'Extreme Test in località Santa Caterina; a caratterizzare la prova, lunga 1500 metri, sarà il fondo di pietra e sassi sul quale gli atleti dovranno dimostrare le proprie abilità tecniche. Al termine dell'Estrema seguirà l'Airoh Cross Test dove domenica, al termine dei tre passaggi, conoscerà altresì il nome del vincitore del Trofeo intitolato alla casa bergamasca produttrice di caschi; in lizza per la vittoria ci sono Matteo Bresolin (57 punti), Diego Nicoletti (53 punti) e Lorenzo Macoritto (48 punti). La speciale sarà disegnata su avvallamento, con continui sali e scendi. Terminate le fatiche dell'Airoh Cross Test, un trasferimento di venti minuti condurrà i piloti al C.O.; altri quaranta minuti di percorso accompagnerà i riders al via all'Enduro Test Just1. La prova in linea sarà un mix di mulattiere in salita e in discesa, sottobosco, sassi e radici che impegnerà gli atleti per 7 km totali.

In foto (G.Chillemi): Niccolò Scarpelli

Carpineti sarà teatro anche del Challenge WR Yamaha Enduro 2018: i piloti si sfideranno per il quinto atto della stagione prima dell'ultima e decisiva prova che si svolgerà, come lo scorso anno, all'interno della più importante fiera del ciclo e motociclo, Eicma. La battaglia finale del Challenge della casa nipponica si svolgerà nelle medesime modalità del 2017 e la gara assegnerà punteggio doppio; tutto è ancora possibile dunque! A breve saranno comunicati giorno esatto, orari e specifiche per iscriversi.

 

Ma non solo moto. Come nei scorsi weekend, Maxim e la Federazione Motociclistica Italiana vi attende numerosi sabato 6 ottobre alle ore 18.30 presso il proprio stand per un brindisi di fine stagione!