Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  I Talenti Azzurri FMI

I Talenti Azzurri FMI

in testa al Mondiale Enduro Junior

pubblicato


I Talenti Azzurri FMI in testa al Mondiale Enduro Junior

Perentoria doppietta nella tappa del Mondiale Enduro Junior a Castelo Branco (Portogallo) di Matteo Cavallo, nuovo capo-classifica di campionato a precedere Andrea Verona e Davide Soreca per l'1-2-3 firmato Talenti Azzurri FMI.

Matteo Cavallo, Andrea Verona e Davide Soreca, con quest'ordine, ai primi tre posti della classifica di campionato del FIM Junior Enduro World Championship 2018. Questo il principale verdetto emerso dal secondo appuntamento stagionale disputatosi a Castelo Branco (Portogallo) con i tre piloti coinvolti nel progetto Talenti Azzurri FMI confermatisi grandi protagonisti nel palcoscenico iridato, in grado di ribadire con pieno merito e titolo l'esordio stagionale di successo vissuto pochi giorni prima in Spagna.

Per Matteo Cavallo il GP Polisport Portugal 2018 resterà tra le pietre miliari della sua giovane carriera. Nonostante sabato una rovinosa caduta risoltasi senza conseguenze fisiche, il giovane pilota supportato dalla Federazione Motociclistica Italiana si è assicurato la vittoria delle due giornate per quanto concerne il Mondiale Junior e la classe EJ2, ritrovandosi ora in testa alla classifica di campionato a quota 76 punti.

A sole 10 lunghezze nella generale figura Andrea Verona, 2° e 6° nella trasferta portoghese del calendario (1° e 3° della EJ1), confermando da rookie e da Campione del Mondo Enduro Youth in carica tutte le sue potenzialità ed un talento fuori discussione. Valutazione che si può estendere anche a Davide Soreca, terzo in campionato a completare l'1-2-3 firmato Talenti Azzurri FMI, in evidenza nel secondo stage con un rimarchevole 2° posto dopo una penalizzazione di 3 minuti subìta nella prima giornata per un aiuto esterno che lo ha relegato in diciassettesima posizione.

Per Emanuele Facchetti quello di Castelo Branco è stato un fine settimana iniziato in salita con il ritiro nello Stage 1 per problemi tecnici, riuscendo l'indomani a scalare posizioni in classifica ottenendo il tredicesimo posto finale (6° della EJ1). Prosegue nel contesto del Mondiale Enduro Junior il percorso di crescita di Mirko Spandre (20° e 19°), due volte ottavo per quanto concerne la graduatoria EJ2.

Cristian Rossi, Direttore Tecnico Enduro FMI: "Il bilancio della tappa di Castelo Branco è assolutamente positivo. Dopo un primo appuntamento in Spagna disputatosi su di un terreno fangoso, i Talenti Azzurri si sono riconfermati ad alti livelli anche in Portogallo, ben figurando in una gara molto dura, con un gran caldo ed articolata su un terreno secco. Senza dubbio è positivo vedere i nostri piloti confermarsi ai vertici in due eventi dalle prerogative differenti per tipologia di percorso e condizioni incontrate: elementi che ci lasciano buone prospettive per il futuro. Matteo Cavallo in Portogallo è stato il grande protagonista e si è assicurato la leadership del campionato, mentre Verona ha concluso secondo sabato non riuscendo a ripetersi la domenica. Andrea ci ha abituati bene, ha sempre espresso ottime potenzialità, ma è doveroso ricordare che deve ancora fare esperienza nella categoria. Ottima prova anche di Davide Soreca, sfortunatamente penalizzato di 3 minuti sabato per un aiuto esterno, mentre Emanuele Facchetti il secondo giorno ha ben figurato dopo il ritiro del primo stage per problemi tecnici. Quanto a Mirko Spandre, per lui tutta esperienza che gli servirà per accrescere il proprio bagaglio tecnico per il futuro".

Prossimo appuntamento del FIM Junior Enduro World Championship 2018 nel contesto dell'EnduroGP a Tallinn (Estonia) dall'1 al 3 giugno prossimi.

Fotografie di Dario Agrati