Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  A VERONA PREMIATI I CAMPIONI ITALIANI

A VERONA PREMIATI I CAMPIONI ITALIANI

ENDURO E MOTOSLITTE 2014

pubblicato


A Verona, sabato 29 novembre, si è svolta la cerimonia di Premiazione dei Campioni Italiani Enduro e Motoslitte. Presenti i migliori piloti del fuoristrada nazionale applauditi dalle autorità federali, giornalisti, team, case, addetti ai lavori, genitori ed accompagnatori accorsi numerosi.

Si è svolta sabato 29 novembre la consueta cerimonia di Premiazione dei Campioni Italiani di Enduro e Motoslitte che ha visto salire sul palco i migliori atleti di tutte le discipline del mondo tassellato e non, dal MiniEnduro fino agli Assoluti d’Italia, passando naturalmente per l’Under, il Senior, il Major, la Coppa Italia per arrivare ai cavalieri delle nevi del tricolore Motoslitte.

Ad ospitare l’evento l’Hotel Saccardi Quadrante Enduro di Sommacampagna (VR) che, come  ogni anno, ha voluto essere testimone della “festa del fuoristrada” accogliendo il folto pubblico che non è voluto mancare a questo importante appuntamento che chiude ufficialmente la stagione 2014.

A salire per primo sul palco il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Dott. Paolo Sesti, seguito dai coordinatori delle specialità Enduro e Motocross, Franco Gualdi e Andrea Barbieri che insieme, hanno ribadito il concetto del “rispetto delle regole“ che deve divenire il nuovo motto per un fuoristrada più consapevole. Filosofia ripresa poi da Tony Mori, responsabile dei rapporti istituzionale di FMI, che ha fatto poi il punto della situazione dell’Enduro in Italia; dalla tanto discussa targa, ai nuovi rapporti e progetti che si stanno portando avanti con le varie istituzioni ambientaliste e non solo. Mori ha poi illustrato l’indotto economico del motociclismo in Italia, presentando numeri davvero importanti. Infine, un sentito e commosso ricordo è stato rivolto a Romina Domenighini, vice presidente del Motoclub Sebino, scomparsa lo scorso settembre dopo un breve malattia.

La parola è poi passata a Francesco Nadile, che ha aperto ufficialmente la parte riservata alla consegna delle medaglie. A salire per primi sul palco i campioni Europei, con i riconoscimenti consegnati dal Consigliere Federale Ivano Zatta; salto poi sulle piste innevate con il tricolore Motoslitte, approdato sul palcoscenico veronese con i suoi campioni delle classe M1 e M2. I cavalieri delle nevi saranno i primi a scendere in campo per la prossima stagione; è prevista infatti per il prossimo 17-18 gennaio a Forni di Sopra – UD – la prima prova del campionato duemilaquindici.

Dalla neve alla terra; a seguire è stata la volta di coloro che solitamente chiudono la stagione, il Trofeo delle Regioni MiniEnduro “Felice Manzoni” ed il Trofeo delle Regioni Enduro con i rappresentati delle varie formazioni regionali che hanno cavalcato orgogliosi il red carpet dell’evento, festeggiati da Gionni Fossati e Mario Rinaldi, responsabili di percorso dei campionati italiani.

La premiazione è proseguita poi con il tricolore MiniEnduro; a consegnare le medaglie due campionissimi dell’Enduro: Alex Salvini e Davide Soreca, che hanno premiato i fuoriclasse del domani. Viceversa poi al momento delle premiazioni degli Assoluti d’Italia dove sono stati proprio i campioni del MiniEnduro ad appendere la medaglia al collo ai propri idoli. L’attenzione si è poi spostata sui Campionati Italiani Coppa Italia, Under23/Senior e Major, saliti sul palcoscenico e premiati dal vice presidente FMI Giovanni Copioli, che per l’occasione ha informato il numeroso pubblico presente del nuovo progetto IGAST, riservato alle guide ambientali, Franco Gualdi, Fabrizio Gillone di Nikon Italia, Valter Carbone e Marcello Catena, presidenti di giuria dei due campionati. Presente all’evento anche Sandra Meret, consigliere federale FMI, Andrea Vignozzi, presidente Co.Re. Toscana e Luca Magri, segretario Co.Re. Veneto. La cerimonia è stata allietata da alcuni video relativi alla stagione passata; grande emozione in sala nel rivivere un anno ricco di passione e sacrifici, ma ricompensato dal risultato raggiunto. Consegnati infine alcuni premi speciali; Alex Salvini ha ritirato il premio X-CUP Polediffusion.com messo in palio dal sito e-commerce polediffusion.com, capitanato da Giuseppe Barocci, come il miglior pilota nelle prove estreme, mentre Maxim ha voluto congratularsi con Davide Soreca per il brillante risultato ottenuto al Campionato del Mondo omaggiandolo con un quadro.

Parlando di 2015, a Verona è stato presentato il nuovo progetto FMI dedicato ai giovani. Prenderà via infatti dalla prossima stagione il nuovo Team Italia riservato a ben 14 atleti tricolori; quattro di loro saranno impegnati nel campionato del mondo, cinque nel campionato europeo e cinque giovanissimi cinquantini affronteranno gli Assoluti d’Italia. Crescita umana prima che professionale sarà il nuovo obiettivo di questo Team Italia che ritorna dopo qualche anno di assenza sotto una nuova veste.

Sempre in ottica 2015 è stato presentato dal presidente del Motoclub Spoleto Daniele Cesaretti un nuovo Trofeo, denominato National Trophy offroad.

Conclusa la cerimonia è ora il momento di guardare alla prossima stagione; se tra un mese scatterà il campionato Motoslitte, non passerà tanto tempo per rivedere i campioni dell’Enduro in azione. L’appuntamento è infatti per il 21 e 22 febbraio a Lignano per la prima tappa degli Assoluti d’Italia!

Buone feste e buon inverno a tutti!

Monica Mori - Ufficio Stampa MaxiM