Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  CAMPIONATO MONDIALE ENDURO 2014

CAMPIONATO MONDIALE ENDURO 2014

LUMEZZANE - GP D'ITALIA

pubblicato


Giacomo Redondi anima il GP di casa!

Il Team Beta Factory è arrivato al GP d’Italia a Lumezzane con l’intenzione di ben figurare e di regalare a tutti gli appassionati dei podi e delle vittorie in tutte e tre le classi a cui partecipano i nostri piloti. Dopo un'ottima prestazione agli Assoluti d’Italia di Enduro, due settimane prima della prova mondiale di Lumezzane, Johnny Aubert, Luis Correia e Giacomo Redondi si sono allenati in vista dell'attesissimo evento italiano. Anche tutto il team è apparso molto concentrato e preparato sotto tutti i punti di vista. Al termine della gara bresciana il miglior risultato lo ha ottenuto Giacomo Redondi nella Enduro Junior con un primo e un secondo posto mentre a Johnny Aubert e Luis Correia hanno avuto molta sfortuna in questa tappa italiana.

Il MotoClub Lumezzane ha confezionato una gara straordinaria con tre prove speciali molto spettacolari e suggestive e un controllo orario tirato. Grande partecipazione del pubblico, che come di consueto è accorso numeroso e ha tifato con molto calore non solo il nostro pilota italiano Giacomo Redondi, ma anche Johnny Aubert e Luis Correia. Il meteo nella giornata di Sabato è stato variabile con molte nuvole passeggere e raggi di sole estivo, Domenica, invece, nelle prime ore del mattino si è abbattuto sul tutto il percorso di gara un violento acquazzone che ha reso molto difficili e fangose le prove speciali.

Nella prima giornata di gara, come vi abbiamo anticipato, il nostro miglior pilota è stato Giacomo Redondi che ha condotto una gara magistrale nella Enduro Junior. E’ partito un po’ in sordina, ma ha poi recuperato lo svantaggio su Danny McCanney (Team Costa Ligure Beta Boano) e nel finale di gara è riuscito a superarlo e vincere la sua gara di casa, circondato da amici e tifosi che lo hanno sostenuto per tutto il weekend. Nella giornata seguente, è continuata la lotta serrata sul filo dei decimi di secondo tra Giacomo e Danny, ma nella nona e ultima prova speciale, Extreme Test, purtroppo Giacomo non è riuscito a dare la zampata vincente e fare il bis di vittoria in casa, concludendo secondo.

Sfortunato il nostro Johnny Aubert, nella classe E2 il pilota francese per tutta la prima giornata di gara ha battagliato per le prime posizioni tenendo testa a molti top rider, ma nell’ultima prova speciale un errore lo ha estromesso dall’ambito e meritato podio. Nonostante l’insuccesso, il nostro pilota francese è partito molto determinato e concentrato per il Day 2, ma il suo weekend di gara partito male è finito, purtroppo, ancora peggio. Un banale intoppo alla carburazione, complici la pioggia e il tanto fango, ha ammutolito la sua RR 430 in prova speciale, facendo perdere a Johnny troppo tempo per ripartire ed è stato costretto a ritirarsi.

Un nono e un decimo posto in E3, questo è il risultato di Luis Correia al GP di Lumezzane, ma il bicchiere mezzo pieno vede tre ottime speciali, nel secondo giorno: miglior tempo nel cross test e un secondo e un terzo miglior tempo nell’Extreme Test. Luis è pronto per dare il massimo all’ultima gara in Francia e conquistare il podio.

Un’ottima gara quella di Oriol Mena in classe E2, che dopo la recente operazione chirurgica alla clavicole, ha ripreso un’ottima forma fisica ed ha concluso quinto in entrambe le giornate di gara.

L’enduro ora si prende una pausa, per poi riprendere con l’ultimo round del mondiale in Francia il 13 e 14 settembre a Brioude e l’ultimo atto degli Assoluti d’Italia il 27 e 28 settembre a Edolo (BS).

JOHNNY AUBERT

“Sono molto dispiaciuto perché volevo regalare al team e a tutti gli appassionati un ottimo risultato. Questo è stato a dir poco un weekend sfortunato e il risultato ottenuto non corrisponde all’impegno che io e il team abbiamo messo in campo. Ora non dobbiamo abbatterci e pensare agli ultimi due appuntamenti di settembre”.

LUIS CORREIA

“Non è stata una gara fortunata, durante il Day 1 sono caduto malamente a terra e il forte dolore al braccio ha condizionato tutto il weekend di gara. Nella classifica provvisoria della E3 sono ancora al quarto posto e spero in Francia di riuscire a tenerlo stretto”.

GIACOMO REDONDI

“Ieri ero partito un po’ a rilento e avevo commesso un po’ di errori ma dal secondo giro ho iniziato ad attaccare il leader. Alla fine del primo giro avevo 25 secondi di ritardo, alla fine del secondo 10 secondi e poi siamo arrivati all’ultima speciale che eravamo appaiati. All’ultima speciale Danny McCanney ha commesso un errore che gli è stato fatale e alla fine ho vinto la prima giornata di gara. Oggi invece siamo stati vicini per tutta la gara e ancora una volta siamo arrivati all’ultima speciale in cui ci si giocava la vittoria ma questa volta ad avere la meglio è stato Danny”.