Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  SVEZIA NEL SEGNO DI REDONDI

SVEZIA NEL SEGNO DI REDONDI

MA AGRODOLCE PER SALVINI

pubblicato


Nella EJ vince Giacomo Redondi (Beta). Nella E2 Alex Salvini (Honda) termina terzo per pura sfortuna quando era secondo. Nella E1 Rudy Moroni (KTM) arriva a un soffio dal podio concludendo quinto. Nella E2 Mirko Gritti (KTM) è sesto come in Finlandia. Nella E1 e E3, doppietta KTM con Christophe Nambotin e Matthew Phillips. Nella E2 nuova vittoria di "Pela" Renet (Husqvarna).

Ecco la sintesi della giornata odierna del GP di Svezia a Enköping, quinta prova del Campionato Mondiale 2014.
Si è trattato della gara più dura di questa stagione non solo come percorso, ma soprattutto per le sedici speciali disputate (a cui va aggiunto il prologo di venerdì sera) con un totale, per i migliori, di ben due ore di prove cronometrate.
Vincitore morale della giornata è stato Ivan Cervantes (KTM), all'arrivo malgrado le cattive condizioni fisiche del piede destro operato per la frattura del GP di Grecia.
Se da una parte Cervantes si è superato quanto a grinta e carattere terminando dodicesimo, dall'altra ha perso la leadership nella classifica di campionato della E3 nella quale è passato ora al comando il compagno di squadra Matthew Phillips (KTM9 primo con quattro punti sul pilota catalano.
nona posizione per Simone Albergoni (KTM) e tredicesima per Deny Philippaerts (Beta).
Nella E1, Rudy Moroni (KTM) ha chiuso quinto per una scivolata proprio all'ultima speciale in linea dopo essere rimasto quarto per tutta la giornata. Sesto posto per Thomas Oldrati (Husqvarna).
Nella E2 dietro a Renet, seconda posizione per Johnny Aubert (Beta). Salvini che era in seconda posizione, ha perso circa un minuto nella terza prova in linea causa un ramo che gli ha strappato il cavo della frizione facendolo uscire dalla leva. Un vero colpo di sfortuna!     
Il migliore della "pattuglia azzurra" è dunque risultato un grandissimo Giacomo Redondi (Beta) primo nella EJ nella foto.
Sfortunato Alessandro Battig (Honda) costretto al ritiro per una caduta nella prima prova di cross con sublussazione della spalla destra.
Nella EY, vittoria del pilota di casa Albin Elowson (Husqvarna) con Davide Soreca (Yamaha) quinto per una caduta nella estrema, Nicholas Trainini (KTM) sesto e Matteo Bresolin (KTM) settimo.
Tra le donne vittoria della spagnola Laia Sanz (Honda) davanti all'inglese Jane Daniels (Husqvarna) e all'australiana Jessica Gardiner (Sherco).

Andrea Belluschi: www.gpenduro.com

in allegato le classifiche di giornata per classe