Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  Mondiale Enduro. Mccanney vince le due giornate nel G.P. di Finlandia

Mondiale Enduro. Mccanney vince le due giornate nel G.P. di Finlandia

pubblicato


Gli altri piloti del Team Costa Ligure Beta Boano, Philippaerts e Jukola sempre nella Top Ten

 

Dopo due anni il Mondiale è tornato in Finlandia e più precisamente a Heinola, famosa cittadina nell’ambiente delle moto, per aver ospitato in passato i G.P. di Motocross. La gara prevedeva un totale di 12 prove speciali sia il sabato che la domenica, per un totale di circa 1 ora di tempi cronometrati.

Le prove si sono presentate subito impegnative già durante le ricognizioni a piedi. La prova di cross era tracciata all’interno di un “arena” di sabbia, l’extreme all’interno della pista di motocross e l’enduro test nel bosco adiacente. Un “inferno” di sassi, radici e fango che hanno messo a dura prova i piloti.

Partendo dalla classe E3 possiamo dire che Deny Philippaerts ha corso un’ottima gara, facendo registrare dei tempi parziali da podio. E’ mancata solo un po’ di fortuna e di malizia per portare a casa due grandi risultati. Nono il primo giorno ed ottavo il secondo ed in entrambe le giornate a pochissimo dalla top five.

“E’ stata una gara impegnativa - ha riferito Deny Philippaerts -. L’enduro test era molto difficile, tutto sassi e radici e commettere un errore era un attimo. Sabato sono caduto due volte, perdendo oltre 40 secondi. Domenica è andata un po’ meglio ma alcuni errori mi hanno tenuto lontano dalla top five. Ho fatto però delle ottime speciali e ce la metterò tutta per fare meglio in Svezia”.

L’obiettivo del Team Costa Ligure Beta Boano e di Mccanney era di cercare la doppia vittoria, per guadagnare qualche punto sugli inseguitori. Obiettivo centrato al 100% grazie a due grandi giornate, dove nonostante alcune cadute, Danny è riuscito a portare a casa il bottino pieno.

“Abbiamo centrato al 100% l’obiettivo prefissato della doppia vittoria – ha detto Danny Mccanney -, ma non è stato facile, specialmente domenica dove Larrieu è stato molto bravo ed io ho vinto veramente di misura. Ora ho qualche punto in più di vantaggio ma tra sette giorni in Svezia si prevede già di nuovo una gara durissima, per cui bisogna rimanere concentrati. Ringrazio Tino, Marco, tutto il Team e gli sponsor per il lavoro fatto e per il supporto che ci danno”.

Due risultati positivi anche per Jukola, che in casa è riuscito a chiudere con un sesto ed un nono posto.

Ecco quanto ha detto Jarno Boano: “E’ stata una due giorni tirattisima, dove era facile sbagliare e perdere parecchi secondi. Danny è stato molto bravo e nonostante un po’ di nervosismo iniziale, è poi riuscito a guidare bene ed a portare a casa una doppia vittoria, molto importante per il Campionato. Deny ha dimostrato ancora una volta di poter arrivare nei primi cinque; serve solo un po’ di fortuna in più. Anche Jukola ha fatto anche una buona gara, specialmente sabato, dove per oltre metà gara è stato vicino al podio. Nota negativa per il Team Junior dove Soreca si è ritirato la domenica per una caduta in linea, fortunatamente senza particolari conseguenze. Tra pochi giorni ci sarà la Svezia e non bisogna mollare”.

 

                                                                                                                            diemme