Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  ALEX SALVINI DUE VOLTE SECONDO ASSOLUTO

ALEX SALVINI DUE VOLTE SECONDO ASSOLUTO

pubblicato


SENSAZIONALE ALEX SALVINI DUE VOLTE SECONDO ASSOLUTO E GRANDE DOMINATORE
 DELLA CLASSE E2 DEGLI ASSOLUTI D'ITALIA A FABRIANO
CON LA CRF 450R DEL TEAM HONDA-ZANARDO

Il Team Honda-Zanardo è stato il grande protagonista della terza prova dei Campionati Assoluti d'Italia (quarta e quinta giornata di gara), disputata a Fabriano (AN) sabato 24 e domenica 25 maggio. Una gara conclusa con la straordinaria vittoria nella classe E2 di Alex Salvini, che ha fatto sua due volte anche la seconda posizione della classifica assoluta.
Una trasferta ricca di momenti di grande gioia e tensione per tutto il Team Honda-Zanardo, perché Salvini è ritornato a guidare la sua CRF 450R a soli dieci giorni dall'intervento chirurgico alla clavicola destra, fratturata esattamente due settimane fa domenica nel GP di Grecia.
Per Salvini è stato un weekend a dir poco perfetto. Ha vinto ben ventitré speciali delle ventiquattro disputate della classe E2, imponendosi anche in sette prove della classifica assoluta.
Con i punti conquistati, Salvini guida ora a pieno punteggio la classifica della E2, ribadendo anche la propria leadership nella classifica assoluta, dove è sempre in prima posizione con due punti di vantaggio sul suo più immediato inseguitore.
Gara sfortunata, invece, per Alessandro Battig nella E1: costretto sabato al ritiro per una brutta caduta nella prima speciale in linea, la domenica ha regolarmente preso il via finendo in un’ottima quinta posizione.

ALEX SALVINI

"È andata abbastanza bene: ho fatto degli ottimi tempi in alcune speciali, mentre in altre sono risultato meno veloce come tempi per l'assoluta. Ho sofferto molto nella prova di cross, in quanto non riuscivo ad essere fluido. Domenica, per esempio, ho perso la sfida per la vittoria assoluta con Aubert, proprio perché sulla speciale di cross i miei tempi non sono mai stati rapidi come invece nelle altre due prove. Sulla linea e sull’estrema riuscivo infatti a stare sempre tra i migliori in assoluto. Il problema è che l'infortunio alla clavicola mi ha fatto perdere ancora il feeling di guida con la moto. Non potendo allenarmi nel modo giusto, rischio di perdere anche un po' di fiducia ed aggressività nell'affrontare le varie prove sui diversi terreni. In classifica rimango al comando della E2 e dell'assoluta. Adesso ci sarà un mese e mezzo prima della prossima gara di Pederobba: devo arrivare nelle condizioni migliori per poter stare davanti ad Aubert".

 ALESSANDRO BATTIG

"Sabato, a causa di una caduta, mi sono dovuto ritirare. Per fortuna non mi sono fatto molto male. Domenica, invece, facevo fatica nel cross, dove perdevo la maggior parte dei secondi. Nelle altre riuscivo a guidare decisamente meglio, infatti i migliori tempi li ho ottenuti proprio nella linea e nell'estrema. Peccato perché potevo giocarmela".

FRANCO MAYR

“Alla fine è andato tutto nel migliore dei modi ed i nostri obiettivi sono stati centrati. Sono contento di aver visto un Salvini così motivato, nonostante il suo handicap, perché ha attaccato quando è stato il momento giusto. Ha sofferto un po' la speciale di cross, ma ha saputo difendersi con i denti da Seistola nella prova in linea e nell'estrema. Verso fine della gara i suoi tempi sono inoltre stati di tutto rispetto. Siamo in una fase delicata, ma ha dimostrato di essere un vero lottatore regalandoci questi due secondi posti assoluti e due vittorie nella E2 che gli consentono di mantenere la leadership in campionato nelle due classifiche. Speriamo di arrivare al 100% alla prossima gara, in modo da competere al meglio con i nostri più diretti avversari. Battig vuole dimostrare di poter dare di più; vuole il risultato. Ma questo lo porta a commette più errori, un po' per foga, un po' per voglia di salire in classifica, compromettendo le sue possibilità di salire sul podio. Mi dispiace per sabato, perché ha fatto una brutta caduta, rimediando una forte contusione toracica. Battig ha bisogno di tranquillizzarsi e di fare ancora un po' di esperienza".

 

Team Honda Zanardo Press Office