Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  Incoronati i primi campioni italiani del tricolore Major

Incoronati i primi campioni italiani del tricolore Major

pubblicato


Roberto Bazzurri, Angelo Maggi ed il Team TNT Corse sono i primi piloti over33 a conquistare il titolo nazionale della stagione 2013. Rimandati i verdetti per le altri classi, che hanno visto trionfare ieri Niccolò Zanchi, Daniele Tellini, Giuseppe Gallino, Riccardo Giannettoni, Tullio Pellegrinelli, Giancarlo Moscone, Remo Fattori ed il Norelli BG.

 

È stata una giornata davvero amara ieri per il motociclismo italiano. La notizia della scomparsa del giovane pilota della Supersport Andrea Antonelli è giunta nel paddock di Mansuè, sede della quarta tappa del tricolore Major, come un fulmine a ciel sereno, scuotendo il cuore di tutti i piloti, e non solo, presenti alla manifestazione. Una tragedia che ha subito riportato alla mente quella di Simoncelli e, più recentemente, quella di Maurizio Zucchetti, scomparso lo scorso 7 luglio durante una gara di Campionato Italiano Motorally a San Severino Marche. Incredulità e amarezza per la morte di un ragazzo giovane, che inseguiva il suo sogno, ci hanno accompagnato nella giornata, scoppiata poi in un lungo e commosso minuto di silenzio in ricordo di Andrea.

 

Il mondo dell’Enduro italiano ed Axiver si stringono al dolore della famiglia di Andrea, al suo team, al moto club Spoleto, sceso in campo lo scorso 30 giugno con l’organizzazione della quarta prova di Under23/Senior,  e a tutte le persone che lo conoscevano mandando un forte e caloroso abbraccio.

 

La cronaca della gara, dopo questa tragedia, passa naturalmente in secondo piano. A Mansuè è stata una prova molto impegnativa, anche se sulla carta i giochi si presentavano più semplici, data la conformazione pianeggiante della zona. Ma le tre prove speciali, messe egregiamente a punto dagli uomini del Moto club Pradegai guidati dal suo presidente Massimo Nespolo, affrontate tre volte sotto un cocente sole estivo hanno reso la gara molto difficile per i 182 partenti. Molti colpi di scena e capovolgimenti di posizione hanno animato la giornata, che ha visto la proclamazione di ben tre campioni italiani, saliti sul gradino più alto del podio con una gara di anticipo.

A mettersi la medaglia d’oro al collo ed assicurarsi il tricolore per questa stagione Angelo Maggi e Roberto Bazzurri, che hanno festeggiato il titolo nazionale insieme al team TNT Corse.

Classe 1975, Maggi (HM Honda Norelli BG) si aggiudica la classe Master2 dopo una gara molto combattuta con Federico Mancinelli (Yamaha), alle sue spalle per poco meno di due secondi. Il pilota perugino vede così svanire la possibilità di salire sul gradino più alto del podio in campionato anche a causa di uno zero fatto registrare alla prima prova di Comunanza, che gli ha condizionato la stagione. Ieri, alle spalle di Maggi e Mancinelli, si è aggiudicato la terza posizione il pilota veneto Matteo Zoppas su KTM.

Vittoria di misura invece per Roberto Bazzurri (Beta TNT Corse), che conquista il titolo della Expert2 con ben 31 punti di vantaggio. Il “Bazzu” nazionale si è aggiudicato ieri il quarto podio stagionale, facendo registrare altresì il miglior tempo in gara, con un totale di 44’22”32!

Sfortunato Alessandro Goldaniga (Suzuki), il principale avversario di Roberto, ritardato fin da subito a causa di un problema alla moto, è stato poi escluso per la mancanza di un controllo timbro. A terminare alle spalle di Bazzurri ieri, Fabrizio Hriaz (Husaberg) e Mirko Silvestrin (HM Honda), che si aggiudicano nell’ordine il secondo e terzo posto.

Coppa al cielo anche per il TNT Corse, che ipoteca la stagione mettendo sulla propria bacheca un altro titolo nazionale, conquistato grazie a Roberto Bazzurri, Daniele Tellini, Riccardo Giannettoni e Niccolò Zanchi, tutti a segno ieri nelle rispettive classi. Il TNT Corse trionfa davanti al MAV-RT Enduro Series (Calvi, Artuso, Sanino, Damiano).

 

Tutto da decidere nelle altre categorie, che spostano a settembre i giudizi finali di quest’anno agonistico. Nella Master1 sale sulla vetta del podio Niccolò Zanchi (HM Honda A-Team/TNT) che precede di 4 secondi Paolo Dalla Zuanna (Yamaha) e di dieci Andrea Cabass (HM Honda), mentre nella Master3 classifica completata nell’ordine dai principali protagonisti del campionato, Daniele Tellini, Giovanni Gritti e Davide Dall’Ava, entrambi in sella a una KTM.

Con la conquista di tutte le prove in gara, fa suo il primo posto e inanella così la quarta vittoria stagione Giuseppe Gallino (Huasqvarna), trionfatore della Expert1 davanti a Davide Di Gregorio (HM Honda) e Matteo Rossi (Suzuki).

 

A Mansuè vince la Expert3 Riccardo Giannettoni (Beta), con la piazza d’onore occupata da Luca Loss (Husaberg), mentre il terzo posto è andato a Giampiero Granocchia su KTM. Nella Veteran primo posto per Tullio Pellegrinelli (HM Honda), seguito da Franco Dal Bello (KTM) e dal leader di campionato Sergio Calvi (HM Honda MAV-RT Enduro Series). Giancarlo Moscone (HM Honda), Renato Pegurri (KTM) e Osvaldo Armanni (HM Honda) sono i tre piloti ad aver fatto registrare il miglior tempo nella categoria SuperVeteran, mentre la UltraVeteran ha visto ieri la vittoria di Remo Fattori (Husaberg Norelli BG) che ha preceduto Emilio Cappa (Beta) e Francesco Guerini (KTM).

Tra i club prima posizione per il Norelli BG, che diventa così la nuova squadra leader della generale di campionato, davanti al Motoclub Ragni Fabriano e al Motoclub Sebino.

 

Grande successo infine per il Challenge Michelin “1 su 5 ce la fa” dove ben quattro piloti (Federico Butto, Francesco Dalla Venezia, Sergio Segat e Stefano Pradella) sono stati estratti e si sono aggiudicati una gomma della nota casa francese.

 

Momento di pausa e relax ora, prima del rush finale della stagione 2013 che vedrà i nostri eroici atleti Major impegnati a Fabrica Curone, nell’alessandrino, il prossimo 8 settembre grazie al Motoclub Vittorio Alfieri.

Ufficio Stampa Axiver
Monica Mori