Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  Bolivia: ready for take-off

Bolivia: ready for take-off

Comunicato in Inglese

pubblicato


The excursion into Bolivia for the bikers on the 2014 edition has plenty of thrills in store. Here is a preview of the terrains that will host the Dakar, in particular the majestic Salar de Uyuni salt flats.

The initial reconnoitring of the Bolivian part of the 2014 route has been completed. Several months ahead of the rally’s competitors, the members of this small team have been amazed by the relief, light and colours of the country, especially the regions that the rally will visit. Two special stages will take place on Bolivian soil, reserved for the bikers after they leave the bivouac in Salta on 12th January. Immediately after leaving Argentina, they will come across a radical change in setting, passing from high and broad plateaux to the rocky canyons into which they will dive. Most significantly, they will discover the Salar de Uyuni, the biggest salt flats in the world, whose splendour once again won over Etienne Lavigne: “Sometimes, it’s very disconcerting visually. The lines run into each other, the distances are difficult to estimate and there are no landmarks: it’s almost as if you are driving through the sky!”

ASO DAKAR NEWS

Edo Bauer

Traduzione in Italiano (By Google)

 

Bolivia: pronto per il decollo

L'escursione in Bolivia per i bikers sulla edizione 2014 è ricca di emozioni in serbo. Ecco un'anteprima dei terreni che ospiteranno la Dakar, in particolare il maestoso Salar de Uyuni saline.
La ricognizione iniziale della parte boliviana del percorso 2014 è stato completato. Diversi mesi prima dei concorrenti del raduno, i membri di questa piccola squadra sono stati stupiti dal rilievo, la luce ei colori del paese, in particolare le regioni che il rally visitare. Due le prove speciali si svolgeranno il boliviano suolo, riservato ai bikers dopo che hanno lasciato il bivacco a Salta il 12 gennaio. Subito dopo aver lasciato l'Argentina, si troverà di fronte un radicale cambiamento di impostazione, passando da alta e larga altipiani ai canyon rocciosi in cui saranno immersione. Ancor più significativo, scopriranno il Salar de Uyuni, le più grandi saline del mondo, il cui splendore ancora una volta conquistato Etienne Lavigne: "A volte, è molto sconcertante visivamente. Le linee di incontrare l'altro, le distanze sono difficili da stimare e non ci sono punti di riferimento: è quasi come se si guida attraverso il cielo "!