Solo Enduro - la casa degli Enduristi italiani

sei in:  notizie  |  Winter Wheels 2013

Winter Wheels 2013

Vince Nicholas Trainini e Soloenduro

pubblicato


Prato Nevoso (CN) 21/12/2013

Winter Wheels 2013

 

Neve abbondante sulla pista e una bella giornata di sole, mentre altrove imperversava il maltempo, erano le premesse di questa undicesima edizione della ormai classica gara di fine anno. Nomi noti e meno noti si sono presentati a Prato Nevoso per cimentarsi in questa singolare gara famosa non solo in Italia, ma anche in Europa. Hanno deciso di “lanciarsi” in questa prova anche due freestyles come Oddera e Dal Farra, concorrenti della categoria amatori, incuriositi dalla kermesse.
Illustri assenti, Philippaerts e Soreca, quest’ultimo infortunatosi la scorsa domenica durante la competizione della Supermarecross. Per la categoria Quad, i partecipanti sono stati 12, tra cui una fanciulla, unica presenza femminile in gara. Assenti dalla competizione gli UTV. Il clima che si è respirato nei paddock fin dal mattino è stato il medesimo delle passate 10 edizioni: goliardia e divertimento in primis, sostenuti da una sana competizione. Il tracciato apparentemente non presentava grosse difficoltà tecniche; si trattava di un semplice tracciato ad anello, da percorrersi più volte, per la durata  10 minuti più un giro. L’apparenza però inganna e l’avversario principale, la neve, ha atteso i concorrenti fin dai primi istanti per avvinghiarli nel suo gelido abbraccio, simile alle sabbie del deserto, a detta di alcuni, ma più costrittivo.

Tra coloro che non avevano mai messo la neve sotto ai tasselli, troviamo il giovane, classe ’94, Nicholas Trainini, accompagnato dall’inseparabile amico di scorribande Alberto.
Nicholas ha preso parte alla competizione  con la sua KTM 125, a detta di tutti, la moto meno adatta per poter aspirare alla vittoria, anzi molti ipotizzavano che la gara di Trainini non avrebbe visto nemmeno la fine. Non era mai successo che qualcuno partecipasse con una ottavo di litro alla Winter Wheels;  troppo piccola, troppi pochi cavalli per poter tentare di sfidare le più grosse cilindrate su un terreno innevato e scivoloso.

Dalle prime ore del pomeriggio fino alla serata si sono svolte le verifiche e le prove, per tastare la consistenza del terreno.
Alle ore 17.20, come da manuale, la partenza della prima manche  Amatori, che ha visto ai primi posti Grillo, Vinotto e Fenocchio.
Per quanto riguarda la Nazionali A, i primi tre posti di Gara1, sono toccati a Beltritti F, Beltritti M, Abrigo.
Il “Traina” si è presentato alla linea di partenza della prima manche nella categoria Nazionali B, dove a sorpresa di tutti si è piazzato al secondo posto, dietro a Dotta, mentre al terzo si trovava Careglio.
La competizione era agli inizi, il terreno si scavava sempre più, la temperatura era bassa, ma non così tanto da permettere un intervento restauratore da parte del gatto delle nevi. Per chi conosce il terreno, le nevicate  cadute copiose solo nei due giorni precedenti,  non si erano ancora compattate a sufficienza.

Secondo ed ultimo giro per la finale Amatori che ha annoverato tra i vincitori: Vinotto Valerio, Fenocchio Paolo e Grillo Diego.
Seconda manche Nazionali A: Beltritti F, Beltritti M, Garavelli.
Per la Nazionali B a sorpresa Nicholas ha vinto con un margine di 100 mt sul secondo, Dotta, seguito da Giussani.


Finalmente la finale dove i migliori sei delle due manche A e B si sono contesi la vittoria finale.
La fatica si leggeva palpabile sui volti dei piloti, madidi di sudore che fumante dai loro vestiti, pari al vapore che fuoriusciva dai loro mezzi quasi fossero stati un tutt’uno.

Motori a cento.....e...falsa partenza!  L’adrenalina ha fatto scattare anzitempo metà dei piloti. Secondo start e la partenza era buona. Trainini a sorpresa di tutti è scattato in testa e arrivando in cima alla salita per primo, dietro di lui bagarre. Primo giro e il pilota di Lumezzane aveva già un marine di tutto rispetto, vantaggio che giro dopo giro il Pilota di Soloenduro (per questa gara) incrementava sempre più. L’arrivo vedrà Nicholas Trainini vincere su Beltritti Michele e Dotta Andrea  con quasi mezzo giro di vantaggio. Grande festa alla fine, dove Il giovane pilota veniva portato in braccio dagli amici per festeggiare la vittoria. Grande spettacolo come sempre questa Winter. Il pubblico numeroso ha seguito per tutta la sera le manche della gara sfidando il freddo e la neve, ma di certo ripagato dallo spettacolo.

Nicola Dutto, seguito dal suo instancabile ed inseparabile staff, in primis sua moglie Elena, anche per questa edizione ha dato il massimo portando a termine l’organizzazione in maniera impeccabile e vi aspettano numerosi alla dodicesima edizione, l’anno venturo, per sfidare le insidiose nevi di Prato Nevoso.

 

Lara Suffiotti / Enzo Danesi
Foto di Enzo Danesi